Peugeot Hybrid 3 Evolution

[galleria id=”1479″]Peugeot sta lavorando al suo prototipo dotato di tecnologia ibrida: Hybrid 3 Evolution. Il suo curriculum vanta tre caratteristiche importanti: la configurazione a tre ruote, due tipi di propulsori, elettrico ed endotermico, che lavorano in modo sinergico e la tecnologia start&stop.

Il Peugeot Hybrid 3 Evolution deriva dalla versione con tettuccio Hybrid 3 Compressor presentato un anno fa al Motor Show.
 
Il tre ruote Peugeot non andrà subito in produzione, ma lo stato di sviluppo è a buon punto. Lo stile del francese ricorda un pò il Piaggio MP3, anche lui disponibile in versione ibrida.
 
Il nuovo ibrido Peugeot è dotato di tre motori, il primo è un tradizionale monocilindrico a scoppio da 300cc, con sovralimentazione volumetrica, capace di rogare una potenza massima di 41 CV, che agisce sulla ruota posteriore; gli altri due sono due unità elettriche alloggiate nelle due ruote anteriori, capaci di erogare una potenza massima di tre kW ciascuno, alimentati da una batteria agli ioni di litio.
 
Un sistema di recupero dell’energia è posto nelle ruote anteriori e interviene nelle fasi di frenata e decelerazione accumulando carica utile invece nelle fasi di accelerazione.
 
Come per altri modelli simili è possibile utilizzare il tre ruote francese in tre modalità di marcia, con solo il propulsore elettrico, solo il motore a scoppio o una combinazione dei due.
 
L’impianto frenante e’ caratterizzato da tre grandi dischi, coadiuvati dal sistema di frenata integrale PBS e il sistema antibloccaggio delle ruote ABS.
 
Di derivazione automobilistica è presente un altro accessorio interessante, la tecnologia start&stop, grazie a questa, il motore endotermico viene spento quando si arrestano le ruote, per esempio al semaforo rosso, per essere riacceso poi alla successiva richiesta di gas dall’acceleratore. Questo è molto importante perché riduce ulteriormente i consumi le emissioni inquinanti.