Il primo scooter di Mitsubishi, assurdo ma vero | Ricorda molto un veicolo italiano

Pochi conoscono il primo storico scooter della Mitsubishi, un gioiello che ricorda molto lo stile inconfondibile di un mito italiano.

Gli scooter sono sempre stati associati in qualche modo all’Italia, grazie anche al loro utilizzo in molti film. “La Dolce Vita” di Fellini è uno dei grandi capolavori nei quali si ha modo di ammirare la presenza proprio di queste piccole due ruote, con la Mitsubishi che aveva anticipato i tempi.

La Mitsubishi si ispira all'Italia
Primo scooter Mitsubishi (NextMoto)

Se c’è una nazione che nel corso della propria leggendaria storia ha saputo imporsi come pochissime altre nella realtà delle motociclette, quella è proprio il Giappone. Sono moltissime le aziende di grande successo che si trovano nel Paese del Sol Levante, con i successi nel mondo del motorsport che sono sotto gli occhi di tutti.

Kawasaki, Honda e Yamaha però in questo momento stanno vivendo un periodo complicato, peggio ancora fa la Suzuki che si è tolta dalle grandi gare. Chi invece è sempre stata prettamente ricordata per le sue automobili è la Mitsubishi.

Il colosso nipponico sta attraversando un periodo non proprio positivo, con il passaggio all’elettrico che non sta comportando grandi risultati in fase di vendita, soprattutto in Cina. Non tutti però sanno che in passato c’era stato anche una grossa produzione di scooter da parte di questa azienda, con il primo modello che ricorda in qualche modo le prime Vespa.

L’anno di nascita del motorino in questione risale addirittura al lontano 1946, anno in cui finalmente terminava il drammatico conflitto bellico. Ecco che il primo storico scooter della Mitsubishi ancora oggi è uno dei modelli più amati di sempre.

Mitsubishi Silver Pigeon: il primo scooter della casa giapponese

Il primissimo storico modello della Mitsubishi Silver Pigeon fu il C-10 e la sua presentazione avvenne non appena terminò la Seconda Guerra Mondiale nel 1946. In quella circostanza nacque un piccolissimo scooter dalle dimensioni ridotte e con un motore monocilindrico da 112 cc di cilindrata.

Mitsubishi Silver Pigeon, il primo scooter
Mitsubishi Silver Pigeon (Mitsubishi Media Press – NextMoto)

Al suo interno la potenza gli dava modo di poter erogare un massimo di soli 1,5 cavalli, davvero pochissimo anche per l’epoca. Nonostante non si trattasse di certo di un modello potente e adatto per lunghi viaggi, il Silver Pigeon è uno di quegli scooter che ha saputo continuare a farsi apprezzare nel corso degli anni.

Negli anni ’50 è risultato infatti uno dei più venduti in assoluto, tanto è vero che sono stati in totale tre gli anni nel quale la moto in questione ha vinto il premio di “Best in Styling” da parte della rivista Motor Cyclist. Questo le ha dato così il modo di poter rimanere sul mercato per ben 17 anni, fino al 1963.

Complessivamente questo scooter targato Mitsubishi ha venduto in totale la bellezza di 463 mila esemplari, numeri davvero eccezionali considerando il periodo storico. Tra i modelli maggiormente apprezzati ci fu il C-200, uno degli ultimi scooter della gamma che venduto per 38 mila esemplari. La Mitsubishi dunque diede vita così a un motorino tra i più amati e la prima volta si sa che non si scorda mai.

Impostazioni privacy