MotoGP in movimento verso Jerez

L’annullamento della gara di Motegi ha creato problemi alla MotoGP, che adesso deve tornare nel più breve tempo possibile in Europa per disputare il Gp di Jerez del 2 maggio. 
 

Tutte le moto sono in Giappone ma fortunatamente arriveranno in tempo per la prima gara spagnola del Motomondiale con un grande impegno per riuscire a non crear altri problemi per quella che sarà la seconda corsa della stagione 2010 dopo il posticipo di Motegi.

I tre Boeing 747 da carico che dovranno trasportare le 270 tonnelate di materiale necessario per celebrare un qualunque Gran Premio MotoGP hanno finalmente stabilito il proprio piano di volo perché tutto venga consegnato nei tempi presso il circuito andaluso di Jerez de la Frontera. 
 

Le oltre 100 moto che partecipano al Campionato del Mondo, insieme al resto del materiale dei team e dell’organizzazione, sono stati trasportati la scorsa settimana dal circuito di Qatar a Motegi e, a seguito del rinvio del GP di Japan, torneranno in Europa e precisamente a Jerez de la Frontera per il Gran Premio bwin.com de España. 
 

L’eruzione del vulcano islandese e le conseguenti restrizioni aeree hanno obbligato Dorna Sports a stabilire un dispositivo logistico con l’utilizzo di due rotte alternative: 
 

I tre aerei Freigthters voleranno a partire dalla prossima domenica. I primi due, della compagnia specializzata Nippon Cargo Airlines, decolleranno dall’aeroporto di Narita (Tokio), passeranno da Helsinki (Finlandia) e atterreranno nell’areoporto di Siviglia rispettivamente lunedì 26 e martedì 27, sempre in mattinata. Nel caso di complicazioni sulla rotta programmata, entrambi i voli potranno utilizzarne una alternativa che prevede il passaggio per Anchorage (Alaska) e New York, con arrivo identico. 
 

Il terzo Boeing 747, della compagnia nord americana Atlas, partirà sempre dall’aeroporto di Narita, ma la sua rotta attreverserà la Siberia, farà scalo tecnico a Karaganda (Repubblica di Kazajstan) e il suo arrivo a Siviglia è previsto per il pomeriggio di martedì 27. 
 

Il materiale del mondiale che viene trasportato in ogni Gran Premio oltre oceano si avvicina alle 270 tonnellate di carico per un totale di 600 casse con all’interno moto e materiale dei team (180 tonnellate), gli strumenti di Dorna per assicurare le ritrasmissioni televisive (50 tonnellate), il materiale pubblicitario (23 tonnellate), gli strumenti del timing (7 tonnellate) e le auto e le moto BMW ufficiali del Campionato (5,5 tonnellate).