Jorge Lorenzo vuole il podio a Misano

Jorge Lorenzo
Dopo soltanto una settimana Jorge Lorenzo si ritroverà a correre questo fine settimana a Misano Adriatico dopo la gara di Indianapolis dove ha rimediato un terzo posto con qualche problema in più rispetto al previsto. 
 

Lorenzo è finito terzo a Indianapolis, la prima volta che è rimasto fuori dai primi due in questa stagione, e anche se è stato un altro grande risultato per il 23enne, questi era deluso di non essere stato in grado di fare di meglio dopo la vittoria dello scorso anno.

Jorge Lorenzo comunque conduce ancora il campionato con l’impressionante bottino di 68 punti, e nessuno può sostenere che non sia in un eccezionale stato di forma, con sette vittorie conquistate in questa stagione. 
 

Dopo esser finito secondo a Misano nelle ultime due stagioni, sarà uno dei favoriti per il gradino più alto del podio, domenica, e farà di tutto per centrare la sua prima vittoria nella classe regina sul suolo italiano.. 
 

“Stiamo andando direttamente a Misano e voglio proseguire nello stesso modo e salire sul podio”, dice Lorenzo. “Sono sempre arrivato secondo negli ultimi due anni e mi sento molto motivato e in attesa di un’altra buona gara. Spero che faccia più fresco di Indy perché lì ha fatto veramente troppo caldo. 
 

Domenica scorsa è stato il mio peggior risultato dell’ anno, ma nonostante ciò mi sento felice perché sono comunque arrivato terzo e perché ciò era importantissimo per il nostro obiettivo, che è il campionato”. 
 

Il manager del team Fiat Yamaha Wilco Zeelenberg dice la sua anche sulla gara di Misano Adriatico dove il suo pilota proverà a conquistare un altro podio. 
 

“Misano è dietro l’angolo quindi sarà importante che Jorge si prenda un paio di giorni di riposo prima di arrivarci. E’ una pista che ama e l’asfalto è molto meno ondulato di Indy, quindi speriamo che sia un po’ più facile per tutti. Negli ultimi due anni ha centrato due secondi posti e la nostra moto funziona molto bene quindi noi ci saremo con il medesimo obiettivo: il podio”.