Superbike: Risbridger parla della nuova Kawasaki

Un anno disastroso in superbike non ha di certo inclinato la ferrea volontà della Kawasaki di far bene all’interno del campionato delle derivate. La casa giapponese ha infatti stanziato a suo tempo le risorse necessarie per permettere ai suoi tecnici di dar vita ad una Zx-10 R che possa ben figurare a partire dalla prossima stagione.

Resta da vedere se tale scelta sarà adeguatamente supportata dai risultati. Al momento ben poco si sa del nuovo bolide targato Akashi. Tra i pochi fortunati che ad oggi hanno visto e provato la nuova Zx-10 R c’è indubbiamente Paul Risbridger, che gestisce il Kawasaki Racing Team nel campionato mondiale superbike.
 
Ed è proprio lui che ha parlato in anteprima della nuova verdona. “La moto ha chiaramente un nuovo design, che corrisponde alla nuova generazione di moto Superbike. Ha senza dubbio un DNA corsaiolo ed ha soddisfatto sin dall’inizio le nostre aspettative“. Con queste parole il boss “kawasakista” ha presentato il nuovo mezzo. Non pago di ciò Risbridger ha anche illustrato i riscontri provenienti dai primi test cui è stato sottoposto il mezzo.
 
Il telaio ha una buona linea ed è agile, il motore è ad uno stato di sviluppo iniziale ma ha un’erogazione di potenza molto omogenea e la velocità in curva è già molto elevata. Questa moto ha un grande potenziale e noi avremo sei mesi di tempo per trasformarlo in un progetto vincente in pista“.