MotoGP: Aoyama tra l’ospedale e lo stadio

Hiroshi Aoyama in sella alla sua Honda durante il Gran Premio del Quatar
Hiroshi Aoyama, pilota del team Interwetten Honda, si è sottoposto nei giorni scorsi ad un piccolo intervento chirurgico alla mano perché alla fine di entrambe le gare fin qui disputate il giapponese avrebbe accusato una mancanza di sensibilità alla mano stessa. Si tratta del secondo esordiente in MotoGP che nel giro di pochi giorni finisce sotto i ferri del chirurgo; il primo è stato lo spagnolo Bautista a causa di una frattura dovuta ad una caduta durante una sessione di motocross.

In questo caso la situazione è comunque ben differente rispetto a quella del pilota Suzuki: si tratta infatti di un intervento poco invasivo per cui le sue condizioni di salute non destano alcuna preoccupazione e il rider Honda si presenterà regolarmente ai nastri di partenza del Gran Premio di Le Mans
 
Durante il periodo di riposo post-operatorio il pilota giapponese ha anche preso parte ad un evento organizzato dallo sponsor del suo team presso lo stadio del RCD Espanyol, squadra di calcio spagnola anch’essa sponsorizzata Interwetten: numerosi fans hanno potuto ammirare la moto del giapponese per l’occasione esposta su un palco allestito proprio all’ingresso dello stadio. Sullo stesso palco sono poi saliti Aoyama e Iván de la Peña, calciatore dell’ Espanyol, che ha fatto le presentazioni di rito e invitato i tifosi presenti a raggiungere lo stadio per sostenere l’ Espanyol impegnato di lì a poco in un match della Liga. 
 
Un evento di marketing e di sport che ha unito per una serata motomondiale e calcio: l’unica cosa strana è che in Italia non ci abbia ancora pensato nessuno nonostante il favore che i due sport incontrano presso il pubblico del Bel Paese.