Addio alla “Vespa”: si riparte dall’India

Erano famosi per un motivo: la Vespa di Piaggio ma adesso cambierà davvero tutto. Cosa c’entra il famosissimo scooter italiano con questa ditta che forse non avete mai sentito nominare? Leggete e saprete tutta la verità sul modello che ha tenuto in vita questo marchio.

Quando produci un motorino di successo internazionale – per poco non interplanetario! – come la famosissima Piaggio Vespa è normale aspettarsi una bella concorrenza…e magari pure qualche plagio. Alcuni marchi comunque chiedono il permesso prima di produrre un rebranding del vostro motorino preferito. Ora cambia tutto.

Vespa Canva 13_1_2023 NextMoto
E adesso che succede? (NextMoto)

Un addio pesante

Arriverà il giorno in cui anche i modelli davvero storici e famosi dei marchi che li producono dovranno andare in pensione. Quest’anno, in cui la Golf di Volkswagen l’ha scampata per un pelo dopo una riunione dei “capoccia” del marchio che hanno alla fine deciso di risparmiare all’auto l’uscita di produzione, hanno fatto le spese del rinnovo della gamma vetture come l’Audi R8 e la Fiesta che veniva ormai prodotta da 47 anni di fila.

Anche nel settore delle due ruote ci sono modelli storici che prima o poi, avranno a che fare con un inevitabile addio. Impossibile non pensare al Piaggio Vespa, uno scooter che ormai abbiamo in produzione dal 1947 al punto da dare quasi per scontato un rinnovo del modello su base quasi annuale. Un marchio che sulla Vespa ha basato la sua intera attività ha scoperto a sue spese che non è così quest’anno, purtroppo.

Star Web Source 13_1_2023 NextMoto
La chiamano Star perchè Vespa Indiana era troppo lungo (NextMoto)

Nata dalla copia

Fondata nel lontano 1972 in India, paese dove i motorini sono uno dei mezzi più comuni con cui i miliardi di abitanti dell’enorme paese si spostano in metropoli congestionate, piccoli villaggi e lunghe strade sterrate, la casa asiatica LML è famosa per un motivo in particolare nel settore delle due ruote.

Proprio negli anni ottanta la casa indiana ha avviato una collaborazione con Piaggio che le ha consentito di acquisire le competente per costruire una Vespa fatta completamente sul posto. Il nome del mezzo è LML Star e potete vederlo in queste pagine: la somiglianza notevole deriva sicuramente da questa collaborazione che ha consentito alla casa di prosperare.

Ripartire da zero

Quest’anno per la LML ci sarà un enorme cambiamento: il piccolo motorino Star infatti uscirà di scena per fare posto ad un veicolo completamente riprogettato e costruito autonomamente: sembra che dopo aver fatturato milioni di Rupie la casa abbia finalmente la forza e il materiale umano per dare una svolta alla sua attività.

LML Web Source 13_1_2023 NextMoto
Il nuovissimo LML Star (NextMoto)

Ed ecco il nuovissimo Star, un mezzo completamente elettrico e con un design moderno che non ha più nulla a che spartire con il rebranding della Vespa che abbiamo potuto vedere in strada praticamente fino a quest’anno. Il piccolo veicolo sarà annunciato ufficialmente quest’anno così sapremo tutte le specifiche, prezzo compreso.

Alla progettazione comunque ha partecipato un italiano, simbolo della collaborazione pluridecennale con il nostro paese da parte della LML indiana, Lorenzo Taddei, designer che ha accolto con entusiasmo questo nuovo incarico. Tra questo progetto e importanti partnership con altri marchi occidentali, il futuro si prospetta rosero per il marchio che solo cinque anni fa aveva rischiato la bancarotta.

Impostazioni privacy