MotoGP Francia: vincitori e vinti a Le Mans

Joge Lorenzo ha vinto il GP di Francia davanti a Rossi e Dovizioso
Il GP di Francia si è appena concluso con la vittoria di Jorge Lorenzo, che ha preceduto Valentino Rossi e Andrea Dovizioso. Al quarto posto si è classificato Nicky Hayden con l’unica Ducati ufficiale che ha portato a termine la gara mentre al quinto posto è di Daniel Pedrosa sulla Honda del team Repsol
Volendo dare un giudizio sulla gara, mi sembra che Lorenzo sia stato perfetto: ha fatto una discreta partenza, ha tenuto nella prima parte della gara, dove Rossi è riuscito a non farsi passare e da metà gara in poi ha imposto un ritmo inesorabile che gli ha permesso di passare e staccare Rossi.

Velentino Rossi è stato molto intelligente nel gestire la prima parte di gara, evitando accuratamente di lasciare scappare il suo compagno di team, mentre nella seconda parte ha badato al sodo cercando di portare a casa il secondo posto e i relativi punti mondiali. 
 
I due piloti del team Repsol Honda hanno fatto entrambi una buona gara, salvo nel finale quando Pedrosa ha rovinato tutto sbagliando due volte di fila e permettendo prima a Dovizioso e poi ad Hayden di scavalcarlo; invece il pilota italiano della Honda è da considerare comunque tra i vincitori perché ha portato a casa un terzo posto partendo dalla terza fila, il che non è davvero niente male. 
 
Malissimo Stoner, a terra nei primi giri per l’ennesima volta in questa stagione: una caduta peraltro molto strana dove non si capisce se il pilota ha perso prima l’anteriore in accelerazione (il che non capita quasi mai) e di conseguenza poi il posteriore o se la causa è il solito scarso grip sul posteriore. In ogni caso l’australiano sembra avere perso il feeling con la sua Ducati GP10 e questa è una brutta notizia per lui e per la casa di Borgo Panigale. Anche Capirossi e Spies sono caduti: l’italiano ha denunciato il solito scarso grip della gomma posteriore della sua Suzuki, mentre l’americano probabilmente era decisamente fuori forma per l’infortunio di ieri e deconcentrato. 
 
Infine da dimenticare la gara di Kallio, che a mio giudizio sbaglia fin dall’inizio scegliendo gomme a mescola morbida sia per l’anteriore che per il posteriore e rimedia una figura davvero brutta.