MotoGP Aragon FP3: Casey Stoner chiude primo

Casey Stoner su Ducati è il più veloce nella terza sessione di prove libere
In MotoGP Casey Stoner conquista il miglior tempo nella terza sessione di prove libere sulla nuova pista spagnola precedendo Daniel Pedrosa (Repsol Honda) e il compagno di squadra Nicky Hayden buon terzo: il team ufficiale Ducati sembra davvero in forma sul Motorland Aragon e si candida ad essere protagonista delle qualifiche con entrambi i piloti.

Al quarto posto si piazza Andrea Dovizioso che precede Jorge Lorenzo e il suo futuro compagno di team Ben Spies, seguito a sua volta dalla Honda del team LCR di Randy de Puniet e da Colin Edwards sulla seconda Yamaha del team diretto da Hervè Poncharal. Marco Simoncelli e Marco Melandri sono rispettivamente nono e decimo, un buon risultato visto che dietro a loro si piazza un Valentino Rossi finora mai del tutto a suo agio. Alvaro Bautista (Rizla Suzuki) è invece vittima di un highside alla curva 14 da cui esce fortunatamente indenne e la sua è l’unica caduta della sessione nella classe regina
 
Nella categoria intermedia Andrea Iannone è il più veloce di tutti su una pista finalmente asciutta e fa segnare il miglior tempo del fine settimana; dietro al pilota abruzzese si piazzano Kev Coghlan e il leader del mondiale Toni Elias: questi sono anche gli ultimi tre piloti a scendere sotto il muro del 1:56. Quarto tempo per Alex de Angelis, che precede Claudio Corti, Dominique Aegerter e Julian Simon; netto passo indietro invece per Thomas Luthi del team Interwetten Moriwaki Moto2, solo quattordicesimo nella sessione libera odierna. Da segnalare la caduta senza conseguenze di Sergio Gadea avvenuta nel finale. 
 
In 125 il vincitore di Misano Marc Marquez (Red Bull Ajo Motorsport) precede nettamente Nicolas Terol (Bancaja Aspar)e Pol Espargaro (Tuenti Racing), vittima anche di una caduta; seguono i compagni di squadra dei primi tre con Efren Vazquez quarto, Sandro Cortese quinto e Bradley Smith sesto. Oltre a Espargarò cadono anche Randy Krummenacher e la wild card Kevin Hanus, ma nessuno è vittima di infortuni. 
 
Foto AP/LaPresse