Motogp: al varo il regolamento 2012

Carmelo Ezpeleta
La ventesima edizione del “Wroom” ha fatto registrare la presenza di diversi personaggi degni di nota che operano nel mondo dei motori. Tra questi spicca senza dubbio Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports S.L, che nel corso dell’evento ha avuto modo di rispondere ai vari quesiti relativi al motomondiale che gli sono stati posti dai giornalisti presenti in platea.
 
In particolare il manager iberico è stato chiamato a pronunciarsi sulla classe motogp, che notoriamente è la più affascinante dell’intero circus. Ezpeleta però non si è sbilanciato su scuderie e piloti, bensì sul regolamento che verrà adottato prossimamente.

Ecco nello specifico le dichiarazioni rilasciate a tal proposito dal dirigente: “Durante i test di MotoGP del prossimo mese in Malesia ci riuniremo con i fabbricanti per definire alcuni dettagli del regolamento MotoGP per il 2012, quali la capacità del serbatoio e il peso. Nel caso si arrivi ad un accordo potremmo avere un regolamento tecnico definito prima dell’inizio del Campionato“.
 
Alla luce di quanto affermato da Ezpeleta vi è dunque la concreta possibilità che la classe di Rossi e co. possa contare in largo anticipo su un regolamento nuovo di zecca. Del resto i preannunciati interventi andrebbero ad affiancarsi a quelli effettuati un mese fa dalla Comissione Grand Prix della Fim, che aveva varato senza titubanze l’introduzione di motori 1000cc a partire dal 2012, con un limite di 4 cilindri e un diametro massimo di 81 millemetri.
 
Resta da vedere però se questi inteventi saranno definitivi. Non sarebbe infatti impensabile se in futuro le decisioni dei “soloni” del circus venissero stravolte. Fermo restando che nel caso specifico questa possibilità dovrebbe essere remota visto che, relativamente all’upgrade di cilindrata, i piloti non hanno storto in alcun modo il naso.