Moto elettriche, questi difetti sono un grave problema: c’è tanto da fare

Le moto elettriche fanno molta fatica sul mercato delle due ruote, anche per via di alcuni problemi non da poco. I dettagli.

L’elettrico è una tecnologia che viene vista dagli ecologisti come il futuro della mobilità, e la diffusione sulle auto è già avviata da tempo, anche se i risultati, almeno per ora, lasciano a desiderare. Per le moto elettriche la situazione è ancor peggiore, dal momento che le vendite, almeno in Italia, stanno affrontando un trend negativo invece che aumentare.

Moto elettrica problemi difetti
Moto elettrica che disastro (Canva) – Nextmoto.it

Le moto elettriche, come vedremo nelle prossime righe, hanno fondamentalmente 5 difetti principali, che tengono gli acquirenti lontani da loro. Di sicuro ci sono tutte le carte in regola per migliorare, ma al momento, pensare di sostituire i modelli a benzina è pura utopia. Andiamo a dare un’occhiata a quelli che sono i problemi più diffusi.

Moto elettriche, i loro difetti principali

Sul sito web “Trueriders.it“, sono stati elencati quelli che vengono giudicati i 5 difetti principali delle moto elettriche, che in alcuni casi, hanno diversi punti in comune con quelli delle auto ad emissioni zero. In sostanza, i veicoli a batteria hanno ancora dei guai da risolvere, ed andiamo a scoprire quali sono i punti deboli.

Elettrico 5 problemi
Elettrico brutta notizia (Canva) – Nextmoto.it
  • Ricariche troppo lente: Questo è un difetto che moto elettriche ed auto condividono, dal momento che i tempi di ricarica sono, in alcuni casi, a dir poco proibitivi. Pensate che nel caso dei modelli a due ruote, ci vuole almeno un’ora per fare il pieno di elettricità;
  • Poche colonnine per la ricarica: Anche sul fronte delle infrastrutture c’è ancora molto da fare, dal momento che in Italia c’è una bassa disponibilità di colonnine. Al Nord ce ne sono in discreta quantità, ma partendo da Roma a scendere, non ne troviamo quasi nessuna;
  • Autonomia troppo bassa: Nelle auto la media di autonomia è di circa 300-400 km reali al giorno d’oggi, mentre, sulle due ruote, pare non si vada oltre i 120 km. Decisamente troppo pochi per chi non vede l’ora di mettersi in sella. E come detto, per ricaricare ci vogliono sempre tembi biblici;
  • Prezzi elevati: Così come nel campo automotive, anche le moto ad emissioni zero sono decisamente più costose rispetto a quelle termiche. Di certo, al giorno d’oggi in pochi spenderanno parecchi soldi per modelli così ricchi di difetti;
  • Dubbi sull’effettivo impatto green: Anche nelle moto EV ci sono grosse quantità di inquinamento che vengono prodotte prima e dopo l’utilizzo dei mezzo, per cui, non è la soluzione giusta.
Impostazioni privacy