Moto, arriva la nuova belva elettrica cinese: nasce con uno scopo preciso

Dalla Cina è arrivata una nuova moto elettrica, che promette subito battaglia alle rivali globali. Ecco i dettagli su di lei.

L’elettrico viene visto come il futuro per quanto concerne il mondo della mobilità, tanto per le auto quanto per le moto. Ebbene, in tale contesto è la Cina che sta ottenendo una popolarità fuori dal comune, avendo acquisito un vantaggio notevole sul fronte del know-how delle BEV, con le batterie che vengono realizzate contenendo al meglio i costi, così da non gonfiare troppo i prezzi di listino, risultanto più attraenti per il cliente.

Moto elettrica Cina
Moto grande novità (Media Press) – Nextmoto.it

Le moto elettriche sono ancora ben lungi dall’essere competitive sul mercato, in maniera ancor minore rispetto alle auto a batteria, ma qualcosa si sta iniziando a muovere. Dalla curiosa collaborazione tra un marchio del Ghana ed uno cinese è nato un nuovo gioiello, che è pronto per aiutare la mobilità africana. Andiamo a scoprire nel dettaglio le caratteristiche di questo modello.

Moto, la Kofa Jid alla conquista dell’Africa

Si chiama Kofa Jid la nuova moto elettrica realizzata in partnership tra la ghanese Kofa e la cinese TAILG, con l’obiettivo di spiccare in termini di economicità. Secondo quanto annunciato, la sua produzione dovrebbe iniziare già attorno alla fine di quest’anno, con l’obiettivo di fare da alternativa valida a veicoli a benzina da 125 cc di cilindrata. Di certo, non si tratta di un target così semplice da raggiungere, ma le premesse per far bene sembrano esserci tutte. Ed il sito web del marchio africano ha svelato tutte le informazioni utili su questo progetto.

Kofa Jid elettrica Africa
Kofa Jid in mostra (Media Press) – Nextmoto.it

Si tratta di una moto elettrica urbana e leggera, pensata per muoversi al meglio in mezzo al traffico cittadino. A caratterizzarla, come potete vedere anche da queste immagini, un design che è piuttosto robusto, e punta ad attutire al meglio gli urti. A spingerla c’è un motore elettrico che spinge sino ad una potenza massima di 8 cavalli, o se preferite 6 kW. Sono due le batterie che la alimentano, sprigionando una capacità totale di 4,6 kWh.

Profondo il battistrada degli pneumatici, con l’obiettivo di cavalcare al meglio le strade ricche di asperità, e nel progettarle si è pensato proprio ai tragitti africani, che di certo non sono asfaltati al meglio nella loro gran parte. Per il momento, non è stato dichiarato il prezzo o la sua autonomia, ma si sa solo che la produzione inizierà a fine anno. Vedremo se arriverà anche dalle nostre parti oppure no.

Impostazioni privacy