Altro che KTM: il Gruppo austriaco punta tutto sulla Svezia

Il Gruppo KTM è sempre di più in crescita e ora guarda con attenzione alla Svezia, con un modello davvero straordinario.

Tra le aziende che negli ultimi anni hanno dimostrato di poter accrescere sempre di più il proprio blasone vi è di sicuro la KTM. Il colosso austriaco sta puntando moltissimo sul motorsport, tanto è vero che per il 2025 ha annunciato quella che sarà una delle coppie più forti della MotoGP, con Pedro Acosta che passa nella scuderia ufficiale insieme a Enea Bastianini.

KTM Gruppo punta Svezia
Il Gruppo KTM punta sulla Svezia (KTM Press Media – nextmoto.it)

Una novità davvero pazzesca che permette così alla KTM di crescere ancora di più e punta in modo deciso a diventare una delle principali rivali della Ducati. Intanto i successi della casa austriaca stanno comportando una serie di risultati eccellenti anche sul mercato, con la 790 Duke che è tra i modelli più amati.

Si tratta di una splendida naked dal valore di mercato anche abbastanza contenuto, visto come parta da 9230 Euro. La due ruote in questione ha un peso di 169 kg, con il motore che è un bicilindrico da 799 di cilindrata e che ha modo di erogare un massimo di 70 cavalli, ma il Gruppo non punta solo sul marchio cardine, ma anche su una realtà svedese sempre più ambita.

Husqvarna Svartpilen 801: mezza naked e mezza scrambler

Non è solo il marchio KTM a crescere, ma è l’intero gruppo e questo lo si vede perfettamente nel momento in cui si ha a che fare con la splendida Husqvarna Svartpilen 801, non l’unica svedese a essere amata. Siamo di fronte a un modello che presenta il medesimo motore della KTM 790 Duke, con la potenza che però passa a 105 cavalli e cambia così anche il peso, dato che passa a 181 kg.

Husqvarna Svartpilen 801 naked scrambler
Husqvarna Svartpilen 801 (Husqvarna Press Media – nextmoto.it)

Qualcuno pensava in principio che questa Husqvarna Svartpilen 801 fosse solo una “nuova denominazione” della KTM 790 Duke, ma non è così. Per prima cosa si denota in questa moto, che è una via di mezzo tra una naked e una scrambler, come le finiture siano maggiormente curate rispetto a quelle di casa KTM, ma non è solo questo a cambiare.

Pur avendo un’elettronica e una posizione di guida similare, si denota i primi cambiamenti con l’ingresso in curva che risulta essere molto più dolce e gestibile con la Svartpilen 801. Anche il concetto di ergonomia è un punto a favore della Husqvarna, in quanto risulta essere piacevole alla guida e per nulla difficile da guidare, non creando problemi nemmeno per i centauri più alti. Il prezzo di partenza è superiore, infatti si parte da 11.530 Euro, ma il Gruppo KTM ha voluto differenziare le sue moto migliori.

Impostazioni privacy