Ducati copia sé stessa: in SBK arriva una novità incredibile

La Ducati sta vivendo un periodo d’oro nella propria storia e ora è pronta a dominare ancora di più la SBK con una grande novità.

Negli ultimi il colore del mondo delle corse su moto è sicuramente il roso, con la Ducati che è diventata la prima forza in modo netto sia in MotoGP che in Superbike. Proprio in quest’ultima competizione è davvero incredibile la superiorità di Alvaro Bautista sulla concorrenza.

Ducati copia sé stessa
Ducati e la grande novità in SBK (ANSA) – nextmoto.it

Il campione spagnolo sta frantumando ogni record possibile e immaginabile, con i primi sei weekend dell’anno che gli hanno dato modo di vincere ben 16 delle 18 gare previste. Numeri da far girare la testa per chiunque ed è pronto a polverizzare il record del 2019 di Jonathan Rea con le sue 17 vittorie in un anno.

Bautista e la Ducati volano su pista e a Imola sono pronte a dimostrare ancora una volta la propria superiorità. Chi sta facendo benissimo sono però anche le Scuderie satellite sia in MotoGP che in SBK. Se infatti nella classe regina del MotoMondiale i primi rivali di Bagnaia sono la Pramac di Martin e la VR46 di Bezzecchi, entrambe Ducati, in SBK sono diverse le Scuderie che stanno ben figurando.

Non è più un mistero il grande rendimento di Axel Bassani con la sua Ducati Motocorsa e a Donington è arrivato il primo storico podio per Danilo Petrucci per il Team Barni. La Ducati dunque ha modo di valutare i vari cambiamenti della moto anche grazie ai Team satellite ed è importante averne diversi, infatti per il 2024 ci sarà una grande novità.

Marc VDS Racing in SBK: con sé si porta Sam Lowes

La grande novità è stata ormai ufficializzata, come riporta paddock-go.com, con la Ducati che dunque porterà a quattro i suoi Team satellite. Oltre infatti a Motocorsa, Barni e GoEleven, dove corre l’ottimo Ottl, dal 2024 ci sarà anche la Marc VDS Racing.

Sam Lowes in SBK
Sam Lowes con il gemello in SBK (ANSA) – nextmoto.it

La Scuderia sta dimostrando di essere molto competitiva in Moto2, con Tony Arbolino che al momento comanda la classifica generale, nonostante la presenza di un potenziale fenomeno come Pedro Acosta. Se il lombardo però ormai è promesso sposo in MotoGP, per il compagno di squadra Sam Lowes è certo il passaggio in SBK.

L’inglese è stato ufficializzato dal proprietario del Team Van der Straten che si è detto entusiasta per il passaggio in SBK. Sam Lowes è un pilota esperto e dalle grandi qualità in pista e in questo 2023 ha vinto di forza il GP di Spagna, confermandosi ancora molto competitivo.

“Devo imparare moltissimo di questa nuova categoria, ma sono contento di questa decisione e grato per questa opportunità. Voglio essere competitivo nel Mondiale SBK“. Con queste parole Sam Lowes dimostra di essere già proiettato per la prossima stagione dove troverà un “rivale” molto speciale: il gemello Alex.

Quest’ultimo ormai è una colonna da anni della Kawasaki ed è il fiero scudiero di Jonathan Rea. Sarà bellissimo vederli duellare l’uno contro l’altro su due moto diverse, con Sam che al termine della stagione in Moto2 sarà pronto per il entrare nel mondo della SBK.

Impostazioni privacy