Dramma per la Ducati: arrivano delle immagini agghiaccianti

In un momento spettacolare per la casa di Borgo Panigale, le immagini arrivate dalla Francia hanno lasciato gli appassionati senza parole.

La Ducati sta attraversando il periodo migliore di sempre nel motorsport e non solo. Grazie alle vittorie in pista i fatturati volano. La casa di Borgo Panigale ha registrato un 2022 da record, andando oltre il miliardo di euro di fatturato. Per la precisione un miliardo e 89 milioni, con un aumento del 24% rispetto al 2021 (878 milioni di euro). Una crescita vertiginosa, frutto di una programmazione spettacolare.

Ducati rogo concessionario Bayonne
Ducati, un dominio incontrastato in MotoGP e SBK (Ansa) – Nextmoto.it

La Rossa, infatti, da quando è entrata nel Gruppo Volkswagen, dopo l’acquisizione di Audi, ha cambiato marcia, allargando la gamma e puntando su innovazioni tecnologiche geniali. L’ingegnere Luigi Dall’Igna, ha stravolto i paradigmi storici del motociclismo. Invenzioni come il cucchiaio, l’abbassatore e le alette hanno determinato un miglioramento tecnico e aerodinamico mai visto prima.

In MotoGP la casa di Borgo Panigale comanda, consecutivamente, la classifica costruttori dal 2020. Dopo aver conquistato il riconoscimento iridato con la coppia Dovizioso – Petrucci, la casa emiliana si è confermata al top anche con Bagnaia e Miller.

Nel 2023 sta facendo, praticamente, quasi tutto Bagnaia, a causa dell’infortunio patito da Enea Bastianini nella prima storica Sprint Race in Portogallo. L’ex rider del team Gresini non ha potuto ancora sfoggiare le sue qualità. In ogni caso le 8 Desmosedici in pista hanno fatto la differenza. Oltre alle 2 ufficiali, la coppia Pramac sta facendo un grandissimo lavoro.

Johann Zarco e Jorge Martin stanno disputando un bel campionato ,con lo spagnolo che è diventato il primo contendente alla corona. Oltre a Bagnaia e Martin, la Ducati monitora anche la crescita esponenziale di Marco Bezzecchi. Il rookie 2022, in sella alla Ducati GP22, ha fatto un lavoro egregio nel team Mooney VR46, vincendo i suoi primi GP nel 2023.

Brutta tegola per la Ducati, le immagini dalla Francia

La casa di Borgo Panigale sta volando anche in Superbike e in Supersport. Quest’anno potrebbe registrare una storica tripla che avrebbe delle ricadute importanti anche in termini di vendite.  A proposito di vendite, non sono certo le immagini che arrivano da Bayonne, in Francia, città dove è andato a fuoco un concessionario del marchio italiano. Un rogo devastante che ha distrutto, di fatto, tutto quello che c’era dentro.

Un colpo al cuore per gli appassionati del marchio, e non solo, vedere le immagini condivise sull’account Facebook ufficiale del rivenditore con varie moto rimaste letteralmente carbonizzate dopo il rogo, avvenuto nello scorso weekend.

Ancora ignote le cause del rogo che ha portato alla distruzione di esemplari di grande pregio tra cui una Superleggera 2016, una Superleggera V4, un S998Matrix, una 1098R Bayliss. Su paddock.com sono riportate anche le testimonianze di chi si è recato sul posto e ha visto le moto letteralmente sciogliersi per il troppo calore.

Solo l’intervento dei vigili del fuoco di Bayonne ha limitato i danni già ingenti. Nessuno è rimasto ferito. La Ducati Bayonne ha ringraziato gli agenti intervenuti con prontezza e bravura. Ci vorrà un po’ di tempo per tornare a lavorare a pieno regime. Il ringraziamento del team Ducati Bayonne è andato anche a tutti coloro che hanno inviato messaggio di supporto.

Impostazioni privacy