Comprare la prima moto, non fare questi errori: fai attenzione o rischi di finire nei guai

Volete comprarvi una moto, ma non sapete quale scegliere? Ecco alcune indicazioni utili sul modello e la tipologia.

Avete sempre avuto il desiderio di comprarvi una moto, però non avete idea verso quale indirizzarvi? Il primo consiglio utile è di capire il tipo di mezzo che più può fare al caso vostro.

Se ad esempio si è alla ricerca di un motociclo che permetta di viaggiare in totale rilassatezza si può puntare su una twin cruiser, come la Honda Rebel, a Kawasaki Vulcan o a Suzuki Savage. Qualora invece si preferisse la velocità, magari una soluzione che permetta di correre in pista, una sportiva è la strada migliore.

Moto per chi è un neofita
La Honda Rebel ideale per chi inizia a guidare la moto (Honda Press Media) -Nextmoto.it

Esempi sono la KTM RC 390 e a Yamaha R3. Se proprio si è principianti, una naked è perfetta perché consente di guidare in posizione eretta, come la Suzuki SV650, la KTM Duke 39 o la Yamaha MT-03. Chi vuole invece coprirci un grande chilometraggio deve tenere presente che le “turismo” sono grandi e pesanti, potenti e con possibilità di portare diversi bagagli. Anche per la loro stazza non sono consigliabili per chi non ha dimestichezza.

Se poi a dispetto della scarsa esperienza ci si vuole immergere in un’avventura, non si può prescindere della storica Honda Africa Twin. Ottima per affrontare sterrati e sabbia, è versatile, robusta e potente. In alternativa ci sono la Triumph Scrambler 1200 XE e la Yamaha Super Tenere ES.

In caso si privilegiasse la leggerezza gli esemplari più interessanti sono la Ducati Scrambler Café Racer 800, la Svartpilen 401 o la Husqvarna Vitpilen. Concludiamo con le moto da cross e fuoristrada come la KTM 250 SX-F quattro tempi, piuttosto che la Yamaha YZ125 a due tempi o la Honda CRF450R.

Moto per neofiti, i 5 consigli da tenere sempre presente

Quando si decide di investire su una due ruote bisogna valutare tutte le spese, per cui è importante prima di procedere stabilire un budget. Non va infatti dimenticato che se ci si trova per la prima volta alle prese con acquisto del genere, bisognerà provvedere a tutto l’equipaggiamento, dal casco, alla tuta, ai guanti e perfino agli stivali, possibilmente assicurandosi che sia tutto di qualità. Un altro aspetto da non trascurare è l’ABS. Deve assolutamente esserci perché evita il bloccaggio ruote durante le frenate, incrementando stabilità e sicurezza.

Moto leggere per chi non è esperto
Husqvarna Vitpilen 401, ideale per la sua leggerezza (Husqvarna Press Media) -Nextmoto.it

E’ bene poi fare un po’ di ricerca e confrontarsi con i propri amici o con chi se ne intende, dopodiché tenere a mente che non bisogna mai comprare prima di aver fatto un test. A questo proposito vanno considerati diversi dettagli e domandarsi se le le braccia riescono a raggiungere bene il manubrio. Se i piedi appoggiano sui pioli e se tutti i comandi sono a portata di mano con facilità. Per quanto concerne il peso occorre capire se è eccessivo. Per farsi un’idea provare a spingerla o a sollevarla sul cavalletto. Se non so riesce cambiare modello.

Qualora si stesse acquistando una moto usata, chiedere al proprietario il permesso di farci un giro, così da poter fare tutte le valutazioni del caso con tutta calma. Infine non volere tutto subito. Se non si è pratici è inutile portarsi a casa una motocicletta di grossa cilindrata.

Impostazioni privacy