BWM, già ‘problemi’ per il nuovo GS: gli italiani ora sono indecisi

La BMW è in grado di dare vita ad alcune delle moto più belle al mondo, ma ci sono già alcuni problemi per la nuova R 1300 GS.

Lo sviluppo a livello motociclistico da parte della BMW in questi ultimi anni è davvero incredibile. Il colosso tedesco ha dimostrato di essere in grado di potenziare e migliorare la propria gamma come mai era accaduto in passato. Non deve dunque sorprendere il fatto che mai come in questo periodo le vendite in ambito delle due ruote stiano andando così tanto a gonfie vele.

BMW R 1300 GS Honda Africa Twin CFR 1100 L problemi
BMW R 1300 GS (nextmoto.it)

Uno dei modelli indubbiamente più ambiti e ammirati per il 2024 è la BMW R 1300 GS, una moto dalle caratteristiche eccezionali e che è stata presentata in tutto il proprio splendore. Si tratta di un colosso della strada che si presenta con una lunghezza di 221 cm, una larghezza di 100 cm e un’altezza di 141 cm.

Ciò che rende straordinaria questa moto è però il suo motore, come sempre uno dei grandissimi punti di forza della BMW. Al suo interno monta infatti un quadricilindrico da 1300 di cilindrata che ha così modo di erogare un picco massimo di 145 cavalli e dunque a che le prestazioni sono favolose, superando i 200 km/h.

Il costo di partenza per poter mettere le mani sul modello base di questo eccezionale mezzo è di 20.850 Euro. Un prezzo che sicuramente può spaventare qualcuno, ma che rispecchia fedelmente la grandissima potenza e qualità che mostra una moto del genere. Peccato però che le altri grandi realtà non abbiano di certo intenzione di rimanere a guardare e il prossimo anno sarà emozionante la battaglia sul mercato tra la BMW R 1300 GS e una fantastica Honda.

Honda Africa Twin CFR 1100 L: la lotta contro la BMW

Anche per il 2024 la Honda non dimentica di certo quello che ormai da tempo è il fiore all’occhiello della gamma giapponese. La Africa Twin si rià il look e lo fa dando vita a un modello più potente da un punto di vista motoristico e soprattutto si mette in evidenza con delle dimensioni più vigorose.

BMW R 1300 GS Honda Africa Twin CFR 1100 L problemi
Honda Africa Twin CFR 1100 (Honda Press Media – nextmoto.it)

Il motore che monta è un bicilindrico da 1100 di cilindrata e che ha modo di erogare 102 cavalli. Per poter venire incontro alle esigenze del cliente, la Honda ha deciso di creare questo modello con il cambio manuale che con la variante a doppia frizione DCT, ovvero Dual Clutch Transmision. Le caratteristiche di questa moto risultano eccellenti su ogni possibile strada, risultando eccezionale nel momento in cui si deve effettuare la curva.

La Honda Africa Twin si presenterà in tre versioni diverse, con il modello basilare che sarà acquistabile solo con la colorazione Grand Prix Red. Per la variante ES invece si presenterà con delle sospensioni elettroniche. Infine vi è la Adventure Sports, con la moto che presenta un basso baricentro e che dunque risulta molto più facile da guidare a basse velocità.

Nel 2022 le Africa Twin hanno rappresentato il modello di Honda maggiormente acquistato in tutta Europa. Questo nuovo modello dunque avrà un compito importante, ovvero fare in modo che la storia e la tradizione di questa due ruote da sogno possa continuare nel migliore dei modi, contrastando la BMW R 1300 GS.

Impostazioni privacy