Ben Spies parla del rapporto con Stoner

Ben Spies
Ben Spies è senza dubbio uno dei piloti più attesi del campionato motogp 2010. Il ragazzo texano viene da una stagione trionfale nell’hannspree superbike, laddove ha vinto alla prima partecipazione regolando riders blasonati come Max Biaggi e Nori Haga. Ciò ovviamente ha creato attorno a lui grande attenzione da parte dei media. Molti si chiedono se il venticinquenne sarà in grado di replicare all’interno del motomondiale le ottime prestazioni offerte nel 2009. A guardare i test, sembra proprio che i presupposti ci siano tutti. Ben infatti ha centrato il quinto miglior tempo in quel di Sepang, stupendo non poco i presenti.

Ovvio però che questo risultato non è stato di certo casuale. Il talento di Spies e il grande lavoro dei tecnici del team Tech 3 Yamaha hanno contribuito in maniera decisiva all’ottenimento di queste performance così positive.
 
Ciò peraltro è stato ribadito anche dal diretto interessato, che in ques’ottica ha anche ringraziato Colin Edwards (suo compagno di squadra) ma soprattutto Casey Stoner.
 
Pare infatti che Ben e il giovane pilota australiano siano davvero in ottimi rapporti. Basta “guardare” le ultime dichiarazioni rilasciate dall’ex pilota sbk. “Con Casey parlo molto -ha affermato Spies- anche di argomenti non inerenti al motociclismo. Lo apprezzo molto. E nonostante trovi qualche opposizione da parte dei media, è pur sempre un vero pilota. E questo mi piace. Lui non è qui per altre ragioni, se non per correre in pista, ed io ho molto rispetto di Casey. Non a caso quando mi da dei consigli sono sempre ben disposto ad accettarli. Del resto è sempre interessante ascoltare qualcuno che è così veloce“.