Yamaha Sterilgarda, team pronto per gli USA

[galleria id=”1775″]Il team Yamaha Sterilgarda si appresta a preparare nel migliore dei modi la trasferta in terra americana, settimo round del mondiale Superbike, che si disputerà lunedì 31 maggio sul tracciato di Miller Motorsports Park, nelle vicinanze di Salt Lake City. 
 

Su questa pista lo scorso anno Ben Spies conquistò una perentoria doppietta. L’obiettivo di Crutchlow e Toseleand è dunque replicare il risultato ottenuto dall’americano. Per la prima volta si correrà di lunedì, a Salt Lake è infatti festa quel giorno per una ricorrenza, e dunque il weekend di gara inizierà sabato, con le prime prove, seguirà la domenica con la Superpole e nel primo giorno della settimana le gare

James Toseland; “Mi è sempre piaciuto venire a correre in USA e anche se questa pista è nuova per me, sono ottimista. Ho avuto la possibilità di fare alcuni giri a bordo di una Mustang della Miller Racing School e così mi sono fatto un’idea del tracciato. cercherò di impararlo il più velocemente possibile e spero di non avere i problemi di grip riscontrati in gara a Kyalami”. 
 

Cal Crutchlow: “Bello tornare qui. Mi piace questa pista, lo scorso anno in Supersport mi ero divertito. Confido in un fine settimana positivo e sono sicuro che lotteremo per il podio in entrambe le gare.” 
 

Frankie Carchedi, capo tecnico di James ToselanD “A Kyalami è stata dura, ma James ha racimolato punti importanti per il mondiale. Qui a Miller non ha mai corso èi il venerdì servirà per imparare il tracciato, poi il sabato penseremo a lavorare in funzione della gara. L’obbiettivo principale sarà quello di avere un buon grip per tutta la distanza della gara. I dati dello scorso anno ci consentiranno di partire con delle idee al fine di scegliere il migliore set up.” 
 

Marcus Eschenbacher, capo tecnico di Cal Crutchlow. “Miller ha due diverse caratteristiche: una parte veloce e una lenta, ma soprattutto ha due tipi di asfalto diversi. Cercheremo di capire il livello di grip e di trazione delle moto e poi lavorare sul miglior compromesso. Partiremo con un set up tradizionale sulla moto 1, mentre sulla seconda proveremo soluzioni diverse. Avremo bisogno di una moto che abbia trasferimenti di carico dinamico, per ottenere maggior trazione ma nello stesso tempo non compromettano il feeling sull’anteriore. Inoltre testeremo una nuova frizione per migliorare la partenza.” 
 

Massimo Meregalli, Yamaha Sterilgarda World Superbike Team Manager “Miller Motorsports è un tracciato a noi favorevole, lo scorso anno abbiamo vinto entrambe le gare senza accusare grossi problemi. Siamo fiduciosi di poter fare bene, anche se dopo Kyalami non abbiamo avuto tempo di lavorare sulle moto.”