Yamaha Sterilgarda ha voglia di rivincita

Cal Crutchlow in azione sulla Yamaha del team Sterilgarda
Appena conclusa le gare di Monza il team Yamaha Sterilgarda ha subito preaparato le valigie per il Sud Africa, dove si disputerà il Gran Premio di Kyalami, sesto round del mondiale Superbike 2010.

Dopo la sfortunata parentesi di gara due a Monza, James Toseland e Cal Crutchlow vogliono definitivamente cambiare il volto della loro stagione e in particolare Crutchlow ha dichiarato apertamente di non vedere l’ora di correre e di vincere in Sud Africa. 
 
Molto più realisticamente i tecnici del team si sono soffermati sulle peculiarità della gara sudafricana: l’altitudine, il livello di grip, le condizioni non proprio perfette dell’asfalto e la difficoltà di sorpassare la rendono particolarmente insidiosa, nonostante i test appositamente fatti per questo circuito dopo i scarsi risultati nelle gare dello scorso anno. 
 
Dal canto suo il team manager Massimo Meregalli si è detto soddisfatto del lavoro della squadra, lasciando da parte ogni lamentela per la sfortuna e anzi dichiarando di sentirsi sollevato perché l’incidente di Toseland in gara due a Monza poteva avere conseguenze ben peggiori. Per quanto riguarda invece la gara di Kyalami, Meregalli ha detto di vedere il team in miglioramento costante e di attendersi buoni risultati da entrambi i piloti, da cui si apetta che lottino per la vittoria della corsa e anzi, ha aggiunto, di ogni corsa.