Test Sepang MotoGP 2012 day 3: Stoner in testa, Rossi quinto

[galleria id=”2143″]

I test sul circuito Malese di Sepang arrivano al day3 e offrono degli spunti di analisi molto interessanti. La stagione 2012 della MotoGP, come detto in altre occasioni, si preannuncia entusiasmante, sia per l’ottimismo di Rossi, che per la stabilità di Lorenzo e per i grandi risultati di Stoner.

In realtà, praticamente tutti i piloti e i team stanno rispolverando una grande grinta che non farà altro che rendere più avvincente il mondiale.

Il campione del mondo in carica, Casey Stoner, questa mattina, al secondo giro di pista, ha fatto registrare un ottimo 1m59s607 che rappresenta il nuovo primato assoluto del Sepang International Circuit, 58 millesimi sotto il suo stesso record risalente allo scorso febbraio 2011 (1m59s665).

A completare il trio di testa, Jorge Lorenzo, su Yamaha YZR M1, e il compagno di squadra di Stoner, Dani Pedrosa piazzatosi terzo con sei decimi di scarto rispetto alla prima posizione.

Spies è quarto, a suggellare il forte dualismo tra Honda e Yamaha, che vede protagonista la doppia-coppia Stoner/Pedrosa e Lorenzo/Spies. Valentino Rossi arriva quinto ma ha ancora spazio per migliorare, soprattutto in virtù del fatto che, nei giorni scorsi, si è detto piuttosto soddisfatto della moto e del lavoro del team.

Hector Barbera si è avvicinato moltissimo alla Desmosedici di Rossi, con uno scarto di soli 105 millesimi. A seguire, la coppia Yamaha Tech 3 composta da Cal Crutchlow, vittima di una scivolata, e da Andrea Dovizioso che, nonostante la recente frattura alla clavicola destra, ha al suo attivo ben 40 giri.

Anche Nicky Hayden si piazza tra i primi 10, anch’esso reduce da dolori alla spalla, così come pure Alvaro Bautista, nono a bordo di una potente Honda RC213V del team Gresini.

Test Sepang 2012, classifica terzo giorno
 
01- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’59.607 (21 giri)
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.591 (35 giri)
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.649 (26 giri)
04- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.888 (16 giri)
05- Valentino Rossi – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.217 (42 giri)
06- Hector Barbera – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.322 (40 giri)
07- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.506 (25 giri)
08- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.650 (40 giri)
09- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.777 (34 giri)
10- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.122 (19 grii)
11- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 2.287 (38 giri)
12- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.611 (38 giri)
13- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 2.727 (27 giri)
14- Franco Battaini – Ducati Marlboro Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 3.426 (35 giri)
15- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW (CRT) – + 5.115 (36 giri)
16- Ivan Silva – Avintia Racing – FTR Kawasaki (CRT) – + 8.618 (41 giri)
17- Robertino Pietri – Avintia Racing – FTR Kawasaki (CRT) – + 10.033 (16 giri)
18- Jordi Torres – Avintia Racing – FTR Kawasaki (CRT) – + 10.577 (29 giri)