Telepass, adesso la situazione degenera: arriva il clamoroso aumento

Brutte notizie per tutti i possessori di Telepass, che dovranno aver a che fare con un netto aumento sul canone mensile.

Le file ai caselli autostradali sono sempre stati una scocciatura per i viaggiatori, ma da ormai ben 35 anni, è stata creata una scorciatoia utile per evitarle. Nel 1989 fu introdotto per la prima volta il Telepass, che inizialmente si rivelò un semplice esperimento, che poi però prese piede nel 1990, a seguito dei Mondiali di Calcio, che ne guidarono il primo boom.

Telepass tremendo rincaro
Telepass che batosta – Nextmoto.it

Al giorno d’oggi, sono milioni gli automobilisti italiani che ne fanno uso, e che possono così godersi senza troppi problemi l’ingresso o l’uscita dalle varie autostrade. Sino ad oggi, il canone mensile era piuttosto contenuto, ma proprio in queste ore è stato comunicato un fastidioso aumento, che di certo non farà felici coloro che lo utilizzano. Andiamo a vedere cosa cambierà di preciso.

Telepass, ecco tutti i dettagli sugli aumenti

Nell’epoca in cui viviamo oggi, gli aumenti sono purtroppo all’ordine del giorno, e colpiscono ogni sfera della società. Ebbene, a partire dal primo di luglio 2024, il canone mensile del Telepass salirà da 1,83 a 3,90 euro, in sostanza, si verificherà molto più che un semplice raddoppio. Questo è il canone base, che è noto come Family, che oltre alla possibilità di saltare la fila al casello, offre altri servizi.

Casello autostrada cambia tutto
Casello autostrada in mostra (ANSA) – Nextmoto.it

Tra di essi, troviamo il traghetto per lo stretto di Messina, l’ingresso dell’Area C a Milano, il pagamento per i parcheggi convenzionati, i parcheggi sulle strisce blu ed anche le vignette elettroniche. Invece, il Canone Plus aumenterà da 3 a 3,90 euro, e questo prezzo resterà bloccato sino al 2025.

Tuttavia, c’è anche un’altra novità, ed in questo caso, la possiamo definire, invece, positiva. Infatti, il Telepass sarà ora associabile a due targhe differenti per uno stesso dispositivo, cosa che andrebbe ad annullare gli effetti di questo aumento, ma è chiaro che si tratta, in generale, di una modifica che è destinata a generare parecchio malcontento

I clienti avranno la possibilità di rescindere il proprio contratto con l’azienda quando vorranno e senza pagare alcun tipo di penale, e questo è un aspetto positivo. Di certo, questa notizia potrebbe spingere i clienti verso la concorrenza, ricordando che, ad esempio, il canone di Unipolmove è attualmente di un solo euro al mese. Vedremo quali saranno gli effetti che andrà a sortire, ma senza dubbio le discussioni non mancheranno per questo ennesimo rincaro.

Impostazioni privacy