Superbike: Tamada “passa” al Bmw Reitwagen Team

Nella giornata di ieri il team Pro Ride Honda Superbike ha ufficialmente comunicato che non prenderà parte, a causa di problemi col main sponsor, ai gp di Portimao e di Valencia. Quest’annuncio ha ovviamente gettato nello sconforto l’intera struttura, ma soprattutto il pilota Makoto Tamada, che da tempo sognava di rientrare a gareggiare nel wsbk. Per fortuna però la delusione del giapponese è durata poche ore. Il trentatreenne infatti correrà in Portogallo tra le fila del Bmw Reitwagen Team, in sostituzione dell’emergente Roland Resch.

Questa scelta peraltro è stata obbligata per i tedeschi, giacchè il rider austriaco soffre tutt’oggi dei postumi della caduta patita in quel di Phillip Island, che gli è costata una doppia frattura alla clavicola destra con conseguente intervento chirurgico finalizzato all’inserimento di una placca di titanio con otto viti. Pertanto non c’è da stupirsi se a distanza di un mese il ragazzo sia ancora dolorante.
 
Da qui dunque la decisione di optare per Tamada. Il Team BMW Reitwagen e il rider del Team Pro Ride SBK hanno siglato un accordo per una sola gara, che permetterà dunque al nipponico di correre con la S1000RR Superbike. Makoto disputerà la gara di Portimao del Campionato Mondiale Superbike, parteciperà al test privato di Jerez (22 e 23 marzo) e ad un altro giorno di test a Portimao (29 marzo), dopo la gara SBK. Portati a termine questi impegni tornerà regolarmente al team d’appartenenza.
 
Il tutto ovviamente per la gioia di Makoto, che ai microfoni del sito ufficiale del wsbk 2010 ha dichiarato: “Sono grato al Team BMW Reitwagen per avermi dato questa opportunità di correre con loro a Portimao. Anche se questa sarà la mia prima volta con una BMW da corsa, ho visto che cosa può fare e sono fiducioso di poter guidare al suo massimo potenziale”.