Superbike rilancia il progetto Fun & Safe

Superbike Fun & Safe è il progetto che, a partire dal maggio scorso, Infront Motor Sports ed il mondiale riservato alle derivate di serie dedicano alla sicurezza stradale, tema sempre più all’attenzione di moltissimi motociclisti che si sentono poco tutelati da infrastrutture molto spesso obsolete (quando non pericolose, come gli ormai famigerati guard rail) e in generale da una mancanza di sensibilità da parte delle istituzioni competenti nei confronti di chi si muove su due ruote.

Nato grazie al sostegno economico di Alfa Romeo e di Pirelli e alla preziosa collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana, il progetto ha finora permesso di consegnare a Michael Ruben Rinaldi, sedicenne pilota romagnolo, una borsa di studio che gli permetterà di correre nella classe 125 del Campionato Italiano Velocità (CIV), e di organizzare corsi dimostrativi a cura dalla Scuola Federale Corsetti in occasione dei tre round mondiali tenutisi nel Bel Paese (Misano, Imola e Monza). 
 
Nel 2012 l’iniziativa principale di SBK Fun & Safe sarà un concorso online denominato SBK FUN & SAFE – Corri in pista, non in strada: tale iniziativa metterà in palio ben venti corsi di corsi di guida sicura che si terranno presso il Centro di Guida Sicura ACI-SARA di Vallelunga (Roma), struttura decisamente di alto livello. 
 
Per partecipare è sufficiente collegarsi al sito ufficiale del mondiale Superbike, registrarsi alla Energy Zone e sperare nella buona sorte, visto che quasi sicuramente gli iscritti saranno moltissimi. 
 
Al di là del concorso, peraltro molto interessante, la speranza è che tutto questo serva a far crescere la consapevolezza dei rischi legati al motociclismo, attività bellissima ma da affrontare (sia in strada che in pista) con precauzioni (prudenza, casco, abbigliamento tecnico, protezioni, manutenzione del mezzo e dei suoi pneumatici, ecc.) che molto spesso vengono sottovalutate o addirittura colpevolmente ignorate.