Sino a che età si può andare in moto? La risposta vi lascerà di stucco

La passione per le moto è dura a morire. Proprio per questo cerchiamo di capire insieme se c’è o meno un limite d’età per guidare le moto.

Le passioni non invecchiano, anzi di solito con il tempo si fanno sempre più forti. Una di queste è sicuramente quella per le moto. Un mezzo di trasporto, quello a 2 ruote, che spesso rappresenta il primo approccio di un veicolo motorizzato per un ragazzo.

Sino a che età si può andare in moto? La risposta vi lascerà di stucco
Moto (Canva) – NextMoto.it

La moto però è anche “un’amica” volubile da tenere sotto controllo. Per la manutenzione, infatti, si spendono spesso cifre piuttosto esorbitanti ed è per questo che non tutti possono permettersi di averne una.

Come dicevamo le passioni non muoiono mai e proprio per questo in tanti si chiedono spesso sino a che età si può andare in moto. In tal senso la Legge è piuttosto chiara e non lascia scampo ad interpretazioni da anni.

Limiti d’età per guidare le moto

La verità, infatti, è che non esiste un vero limite d’età. Si può guidare a 70 anni e persino a 90, purché si sia sempre in regola con la patente. Naturalmente la parola chiave resta la prudenza.

In molti non lo sanno comunque ma il diritto alla libera circolazione è addirittura sancito all’interno della nostra costituzione. Questo fa si che non si possa applicare un limite d’età per evitare di far guidare le persone oltre un certo numero di anni.

Diverso, invece, il caso degli autisti di autobus ad esempio dove la loro patente, arrivati ad un certa età, viene nei fatti annullata. In quel caso a “bloccare” la cosa c’è il fatto che l’autista porta sulle spalle il peso di altre persone e non solo il proprio.

Impostazioni privacy