Scooter elettrico Yogo by Econogo

Il mercato degli scooter è quantomai biforcato. Da un lato infatti troviamo i classici due ruote a benzina, inquinanti, particolarmente costosi, ma pur sempre affascinanti e performanti. Dall’altro invece ci sono i ciclomotori elettrici, promettenti, interessanti ma poco rassicuranti. Tra questi due settori c’è sempre stato un grande divario a favore del primo. Da un paio di mesi a questa parte però il trend sta subendo un’interessante inversione di tendenza. Il mercato ecologico sta recuperando sempre più terreno. Merito delle innovative produzioni che da qualche mese a questa parte hanno monopolizzato l’attenzione di più.

Modelli come lo Yogo by Econogo hanno ottenuto un’ottimo consenso tra gli addetti ai lavori. Questo scooter ad esempio può farsi forte di una configurazione tecnica che lo rende particolarmente appatibile rispetto ai due ruote realizzati dai competitors. Yogo è uno dei pochi “motorini” elettrici che può essere tranquillamente ricaricato nella propria abitazione per mezzo di un normale trasformatore.
 
Cio è posssibile dal momento che questo mezzo è alimentato da un sistema di batterie al litio facilmente sganciabili dal veicolo stesso. Batterie che peraltro, oltre ad essere comodamente ricaribili in qualunque luogo, riescono a recepire la carica necessaria a percorrere 35 km ad un media massima di 48 km/h a fronte di una sola ora di alimentazione.
 
E’ logico dunque che Yogo sia un ciclomotore dalle grande potenzialità, tenuto conto anche il fatto che il prezzo di vendita (costo complessivo 2300 €) risulta essere decisamente abbordabile.