Pecco Bagnaia lo ha scelto e non vede l’ora di mostrarlo: “E’ bellissimo”

Pecco Bagnaia non vede l’ora di ricominciare a Portimao: il campione del mondo fiero della sua decisione.

Pecco Bagnaia arriva ai nastri di partenza del nuovo Mondiale MotoGP con il titolo di campione. Nel 2022 ha vissuto una stagione dal doppio volto, incerta nella prima parte, straripante nella seconda, soprattutto dopo quella vittoria ad Assen che ha segnato l’inizio di una storica rimonta su Fabio Quartararo che, dopo la tappa del Sachsenring, distava ben 91 punti in classifica. Il pilota di Chivasso ha compiuto una prova mastodontica, non solo dal punto di vista atletico, ma anche caratteriale.

Pecco Bagnaia (foto Ansa)
Pecco Bagnaia – Nextmoto.it

Adesso arriva alla vigilia del campionato forgiato di un’aurea particolare, con una Ducati GP23 che sembra calzargli a pennello, dopo aver stanziato il miglior tempo sul giro a Portimao e il nuovo record del circuito (ufficioso). Non potrebbe chiedere di meglio Pecco Bagnaia che, dopo aver salutato il compagno di squadra Jack Miller, dovrà però fare i conti con un “convivente” ben più ostico e competitivo come Enea Bastianini, per nulla disposto a fargli sconti in pista.

Pecco Bagnaia punta al bis iridato

Durante la pausa invernale Pecco Bagnaia ha continuato ad allenarsi, salvo qualche sosta di relax e impegni con la squadra post trionfo. Per tutti sarà un anno “sui generis” con l’introduzione delle Sprint Race al sabato, ma a priori potrebbe essere una carta a favore del pilota piemontese, che sul giro secco ha dimostrato molte volte di essere tra i più forti. Non a caso si è aggiudicato anche il BMW M Award, trofeo destinato al miglior pilota in qualifica, grazie alle cinque pole position collezionate nel 2022.

Pecco Bagnaia (foto Ansa)
Pecco Bagnaia – Nextmoto.it

In inverno l’alfiere Ducati ha dovuto prendere una decisione non facile scegliendo tra il numero 63 e il numero 1 del campione del mondo. Alla fine ha optato per la seconda, lasciando i fan con il fiato sospeso fino alla presentazione del team a Madonna di Campiglio: “Vederlo sulla moto è davvero bellissimo. Non è stata una scelta facile e alla fine ha vinto l’orgoglio e la voglia di mostrare a tutti che sono stato il migliore nel 2022“, ha dichiarato a QN.

Nella stagione 2023 l’obiettivo sarà quello di difendere lo scettro iridato e fare bis. Le premesse per fare bene ci sono tutte, nella preseason la Desmosedici GP23 ha dimostrato di essere cresciuta in ogni area senza stravolgere la base dell’anno scorso, una condizione che consentirà di partire subito forte. “Mi piace pensare che la Ducati sarà ancora la moto da battere e voglio riprovarci subito“, ha concluso Pecco Bagnaia. “Sappiamo che non sarà facile ma non vedo l’ora di rilanciarmi nella bagarre“.

 

Impostazioni privacy