Novità scooter 2010: Sym Joymax Evo 300i

[galleria id=”1755″]Tutti sappiamo che il segmento 300 cc è stato in tempi recenti oggetto di molte attenzioni da parte dei costruttori. Due ruote come il Beverly Piaggio, l’Sh Honda e per finire lo Scarabeo Aprilia hanno infatti monopolizzato il pubblico grazie alla loro versione più estrema. Segno dunque che il mercato si stia sempre più orientando verso l’arcinoto comparto maxi-scooter. Certo però è il fatto che i predetti bolidi non sono gli unici esponenti della categoria. Basta infatti guardarsi intorno per trovare molti altri scooteroni meritevoli di considerazione. Uno di questi è il Sym Joymax Evo 300i.

Questo ciclomotore è contraddistinto da una grande versatilità, visto che può essere utilizzato sia nel traffico cittadino che nei viaggi di media “gittata”. Molto sicuro, grazie alla frenata combinata e ai fari fendi-nebbia, assicura ogni comfort di viaggio (dallo schienalino regolabile ai numerosi vani porta-oggetti), fino all’ampia gamma di accessori optional (porta-bauletto, parabrezza maggiorato e copertina para-gambe impermeabile).
 
Tecnicamente parlando, questo 300 monta un propulsore monocilindrico 4 tempi 263,7 cc Euro 3 raffredato a liquido (rientra tra dunque tra i mezzi acquistabili tramite gli incentivi moto/scooter 2010). L’alessagio per corsa è pari a 73 x 63 mm, mentre il rapporto di compressione si attesta su 10 : 1.
 
Notevoli anche i dati riferiti alla potenza massima (16,9 Kw a 7500 giri) e alla coppia massima (23,9 Nm a 6000 giri). Da segnalare inoltre il sistema di distribuzione mediante l’ormai rinomato monoalbero, quattro valvole.
 
Riguardo alla ciclistica, è necessario porre in evidenza la presenza all’anteriore di una forcella telescopica, e al posteriore di un doppio ammortizzatore regolabile. Completano il quadro, i dati relativi all’impianto frenante. All’anteriore infatti è presente un disco Ø 240 mm e al posteriore un altro Ø 220 mm.