MV Agusta, è successo davvero: l’ufficialità lascia senza parole gli appassionati

La MV Agusta sta per vivere una rivoluzione come non si era mai visto prima e ora gli appassionati sono davvero senza parole.

Una delle moto che ha saputo scrivere pagine memorabili nella storia delle due ruote è indubbiamente la MV Agusta. Si tratta di uno dei grandi orgogli italiani, con questa azienda che ha saputo diventare leggendaria soprattutto grazie agli straordinari successi di Giacomo Agostini negli anni ’60 e ’70.

MV Agusta acquisizione KTM
MV Agusta, appassionati senza parole (nextmoto.it)

Nella storia sono stati pochissimi i binomi così vincenti come quello tra il fenomeno lombardo e la moto italiana. Basti pensare che per poter rivedere questa accoppiata Tricolore in cima al mondo si è dovuto attendere il 2022, con Pecco Bagnaia che ha trionfato con la Ducati.

Da qualche anno a questa parte la situazione in casa MV Agusta non è più stata così serena come un tempo, ma nell’ultimo periodo è entrata a far parte del mondo di uno dei gruppi più in ascesa del momento: la KTM. Il colosso austriaco sta crescendo moltissimo, anche grazie al duro lavoro della Red Bull, e intanto sta cercando di far ciò che ha reso grande la MV Agusta, ovvero imporsi nel MotoMondiale.

Per ora la moto è ancora in fase di crescita, ma rispetto al passato è evidente a tutti come ci si possa trovare di fronte a una due ruote prestazionale e che in futuro sarà in grado di giocarsi il titolo. Intanto però la KTM guarda con attenzione tutti i vari aspetti dell’azienda e nel 2026 è pronta a completare l’acquisizione della MV Agusta.

MV Agusta acquistata dalla KTM: i dettagli

Il 15 novembre del 2022 iniziò a cambiare per sempre la storia della MV Agusta, con la casa italiana che presentava in un’assemblea straordinaria l’ingresso all’interno dell’azienda da parte della KTM AG. Si trattava in un primo tempo dell’acquisizione del 25,1% delle quote azionarie, ma ora sembra che questo non basti più.

MV Agusta acquisizione KTM
KTM (Ansa – nextmoto.it)

A parlare di quello che accadrà nel 2026 è stato direttamente Hubert Trunkenpolz, ovvero uno dei membri del consiglio di amministrazione di Pierer Mobility, che gestisce il marchio KTM. Come riporta insella.it, quest’ultimo ha spiegato come nel tempo la KTM continuerà a vedere aumentare le proprie quote e che la casa austriaca ha deciso di accrescere le quote nel controllo della MV Agusta nella primavera del 2026.

Non è ancora sicuro quanto sarà la nuova quota della KTM, ma dalla Germania trapelano notizie che parlano addirittura del 100%. Il coto dunque si aggirerebbe attorno ai 100 milioni di Euro, visto che l’acquisto del 25,1% aveva comportato un aumento di capitale di 30 milioni di Euro.

Sempre Trunkenpolz ha spiegato come l’intento della KTM sia sviluppare sempre di più la produzione nella sede di Varese e che in questo momento il fatto di produrre 1000 moto all’anno è poco. La casa austriaca per prima cosa ha bisogno di tempo per poter lavorare sull’aspetto della sostenibilità dell’impresa MV Agusta e sulla rete commerciale, ma il tutto sarà valutato nel tempo. Ciò che però è sicuro è che la produzione non verrà portata in Austria, ma rimarrà a Varese, una notizia sicuramente molto importante.

Impostazioni privacy