MotoGP, Lorenzo e Rossi inseguono Stoner

L’inizio del mondiale 2010 per il team Fiat Yamaha vede Jorge Lorenzo e Valentino Rossi subito ben messi con la seconda e terza posizione separati da due soli millesimi di secondo. Va detto che loro malgrado dovranno recuperare ben mezzo secondo da Casey Stoner dominatore delle prime prove in Qatar. 
 

Rossi si aspettava qualcosa di meglio, mentre Lorenzo è felice per esser già secondo anche se è caduto negli ultimi minuti senza tuttavia avere problemi alla mano già infortunata.

Jorge Lorenzo è rimasto felice per esser riuscito a recuperare bene nonostante una scivolata. “Sono piuttosto soddisfatto sia di quanto ottenuto questa notte sia per le condizioni della mia mano. Ho provato a guidare per la prima volta senza protezione alla mano, e non ho avuto problemi. Mi sono trovato bene con la moto e il pollice non mi ha dato particolare fastidio. 
 

Molto meglio che durante il test. Ci sono un paio di cose su cui ancora lavorare, per quanto riguarda la moto, ma siamo partiti bene. Cadere è stato davvero un peccato. In quel momento stavo spingendo parecchio e ho commesso un piccolo errore, sfiorando la linea bianca. Cose che succedono; per fortuna, non mi sono fatto nulla. Domani continueremo il lavoro, con l’obiettivo di migliorare ancora”. 
 

Si aspettava qualcosa di più Valentino Rossi, solo terzo in classifica. “Onestamente mi aspettavo di essere più veloce, oggi: il tempo sul giro non è male ma poteva essere migliore. Le condizioni sono molto migliorate, rispetto ai test. Fa più caldo ed è molto meno umido quindi sono contento, ma non abbiamo abbastanza aderenza e la moto scivolava parecchio. 
 

Dobbiamo cercare di trovare un modo per migliorare la situazione. Stoner è sempre molto veloce qui e spero di poter colmare il divario che mi separa da lui apportando alcune piccole modifiche alle nostre sospensioni. Se riusciamo a non far scivolare la moto allora saremo molto più veloci.”