MotoGP 2012: Aspar molla Mapfre e sceglie Power Electronics

Aspar e Power Electronics insieme per il motomondiale 2012
Il motomondiale 2012 vedrà la nascita di una nuova partnership tra il Team Aspar di Jorge Martinez e la Power Electronics, che deve aver messo sul piatto un bel po’ di quattrini visto che è riuscita subentrare a Mapfre, colosso assicurativo spagnolo che può contare su una forza economica e finanziaria che quasi certamente non è trascurabile neppure in tempi di durissima crisi come quelli che l’economia iberica sta vivendo da qualche anno a questa parte (e non solo nel settore motociclistico).

A beneficiare in particolare del nuovo accordo saranno Randy De Puniet e Aleix Espargarò, la cui CRT derivata dall’Aprilia RSV4 avrà una livrea nuova di zecca che è stata presentata proprio ieri in quel di Valencia: il nuovo sponsor sembra comunque destinato ad apparire sulle carene delle motociclette che l’Aspar Team schiererà in Moto2 e Moto3 ed anzi potrebbe essere stato proprio questo l’asso nella manica che Martinez ha utilizzato per portare a termine la trattativa. 
 
Le motociclette CRT infatti sembrano destinate a non raggiungere mai (o quasi) la top six della classe regina del circus iridato targato Dorna Sports e questo potrebbe essere un serio problema per le aziende che puntano ad un investimento che garantisca loro un ritorno d’immagine
 
Sembra insomma che il mondo del motociclismo davvero giri al rovescio: Yamaha, dopo la perdita di Petronas per scadenza del contratto di sponsorizzazione, ha dovuto faticare per trovare un nuovo partner all’altezza mentre Aspar si permette addirittura il lusso di scegliersi un nuovo alleato e lo fa in un periodo in cui il settore due ruote non va certo bene. 
 
Tutto questo ha l’aria di essere alquanto strano e poco comprensibile, per lo meno dal punto di vista di chi osserva il mondo delle corse dall’esterno.