Moto2: Elias sotto i ferri dopo l’infortunio

Toni Elias in ospedale dopo l’infortunio di Jerez
Che sfortuna per Toni Elias! Lo spagnolo della moto2, reduce da un positivo precampionato, è incappato in un brutto incidente durante l’ultima sessione di test prima dell’inizio del motomondiale 2010. Sul finire delle prove di Jerez de la Frontera, il pilota del team Gresini è stato vittima di una caduta che lo ha portato ad un prematuro abbandono. Ciò ovviamente ha rattristato parecchio il rider, che fino a quel momento aveva girato su ottimi tempi, piazzandosi a più riprese all’interno della top three. Come se non bastasse le conseguenze dell’accaduto sono state peggiori del previsto.

Inizialmente infatti si pensava che l’esperto pilota catalano avesse subito soltanto una contusione alla mano sx ed un’altra alla caviglia sx. Col passare dei giorni però questa teoria è stato respinta, visto che gli accertamenti medici hanno evidenziato due brutte fratture nei punti precedentemente citati.
 
Proprio per questo Toni è stato sottoposto ad un intervento presso il Telkon Medical Center di Barcellona. Lì il Dott.Joaquim Casanas ha operato al fine di ridurre le infrazioni alla mano e al piede. Nello specifico il primario ha inserito una vite ad una piastra all’interno della caviglia, e cinque piccole viti d 1,5 mm nel dito.
 
Finito l’intervento, l’ex pilota della motogp ha repentinamente iniziato il processo di riabilitazione agli ordini di Ricardo Huelamo (specialista in fisioterapia del centro Telkon). La speranza è ovviamente che Toni riesca a recuperare in tempo per prender parte al primo gp della stagione, che si terrà tra meno di quindici giorni sul circuito di Losail.