Kit Bitubo per Triumph Speed Triple

Kit Bitubo per Triumph Speed Triple
Un settore nato negli Usa sta pian piano spopolando anche in Italia. Si tratta del segmento aftermarket, che giorno dopo giorno aumenta sempre più il proprio fatturato. Merito dei tantissimi centauri “smanetttoni” che hanno deciso di trasformare parzialmente i rispettivi bolidi. Del resto le moto con la componentistica di serie vanno sempre meno di moda. Proprio per questo in molti hanno deciso di votarsi all’acquisto di pezzi alternativi in grado di garantire, una volta applicati al due ruote, prestazioni superiori alla norma.

Il tutto per la gioia di ditte come la Bitubo, che da anni opera con successo nel predetto “mercato secondario”. In tempi recenti addirittura la casa italiana ha stretto un’importante partnership con la Triumph. Nel Torneo Parkingo European Series dedicato alla Speed Triple, l’azienda ha fornito a tutti gli iscritti un innovativo kit di sospensioni teso ad accrescere l’aggresività di questa moto naked.
 
Per il posteriore, Bitubo ha creato il mono ammortizzatore XXF11, che è dotato di numerose regolazioni (24 in estensione, 20 in compressione per le alte velocità, 24 in compressione per le basse velocità ) e dispone del comando precarico molla manuale.
 
Come se non bastasse questo pezzo spicca inoltre per l’incredibile leggerezza (2,4 kg) giacchè è fabbricato in ergal e acciaio nicr.
Per quanto concerne le forcelle, la ditta ha fornito due prodotti (kit molle e quello valvole) in grado di interfacciarsi e migliorare la stabilità dell’anteriore sia alle alte velocità che durante la percorrenza in curva.
 
Il primo è composto da molle realizzate in Acciaio legato al Cr-Si disponibili sia in versione lineare che progressiva. A corredo, viene fornito l’olio specifico studiato in collaborazione con la Fuchs–Silkolene.
 
ll kit valvole forcella, è invece stato realizzato per migliorare la scorrevolezza della stessa, aiutandone il funzionamento. Costituito da pistoni e valvole in Ergal, sono entrambi ricavati dal pieno ed hanno un diametro di 20 mm o di 24 mm a seconda dell’applicazione. Relativamente ai pacchi lamellari piramidali, con smorzamento degressivo o lineare, sono utilizzate fascette di tenuta ad alto scorrimento.