Moto2: Elias piazza l’acuto a Jerez

Toni Elias in moto2
Gara thriller a Jerez della moto2. Tra cadute, sorpassi e colpi scena vari si è consumato uno spettacolo davvero emozionante. Il gp infatti ha avuto inizio con un assenza davvero notevole, visto che Alex De Angelis non è riuscito a recuperare dalla caduta patita dal warm-up. Defezioni a parte, il vero show si è svolto dopo il via. Poco prima del termine della prima tornata, una macchia d’olio persa dalla moto di Tomizawa (toccato da Corsi) ha messo ko ben 9 piloti con conseguente sventolamento della bandiera rossa e rientro nei box dell’intero roster al fine di “rimettersi a posto” in vista di una nuova partenza.

Restart che ha avuto luogo poco dopo. La gara infatti è ripresa nuovamente con un sgravio di nove giri rispetto a quelli previsti inizialmente. Subito in luce Toni Elias e Shoya Tomizawa che si sono messi in testa tirare seguiti a breve distanza da Kenny Noyes e Thomas Luthi. Ed è proprio l’americano a prendere le redini della corsa al quarto giro, seguito in rapida successione dai piloti precendetemente citati oltre che dagli inseguito Gabor Talmacsi e Simone Corsi.
 
Parallelamente a questi eventi si sono concretizzate diverse uscite di scena a causa di cadute e capitomboli vari. Abraham, Oilve, Iannone, Faubel, Canepa, Debon oltre al nostro Mattia Pasini sono solo alcuni dei rider che con diversi esiti sono andati incontro ai classici ruzzoloni.
 
E proprio questi episodi hanno contribuito a scremare ulteriormente il gruppo e a consentire a pochi eletti di contendersi il gp. A sei giri dal termine si è infatti consolidato il gruppetto dei papabili alla vittoria, costituito da Elias, Tomizawa, Noyes, Luthi oltre ad altri riders accordi dalle retrovie ma mai in grado di competere effettivamente per il trionfo.
 
Gruppetto che peraltro è riuscito a mantenere le redini del gp fino alla fine, quando uno scatenato Elias ha infilato all’ultima tornata Tomizawa e Thomas Luthi aggiudicandosi una prestigiosa vittoria. Attardato invece il battagliero Kenny Noyes, che a fine gp si è ritrovato settimo, preceduto dal giapponese Yuki Takahashi e da Corsi e Gadea.
 
Da segnalare inoltre le deludenti performance degli italiani. Rolfo dodicesimo, Corti diciottesimo, De Rosa ventesimo e Baldolini trentaduesimo non sono riuscito a pareggiare in alcuna maniera l’ottima prova offerta da Corsi.
 
Ecco la griglia completa dei risultati:
 
01- Toni Elias – Gresini Racing Moto2 – Moriwaki MD600 – 17 giri in 29′58.726
02- Shoya Tomizawa – Technomag CIP – Suter MMX – + 0.190
03- Thomas Luthi – Interwetten Moriwaki Moto2 – Moriwaki MD600 – + 0.261
04- Yuki Takahashi – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 0.558
05- Simone Corsi – JiR Moto2 – MotoBi – + 1.449
06- Sergio Gadea – Tenerife 40 Pons – Kalex Moto2 – + 1.496
07- Kenny Noyes – Jack & Jones by Antonio Banderas – Harris Promoracing – + 2.215
08- Julian Simon – Mapfre Aspar Team – RSV Motor DR600 – + 2.576
09- Gabor Talmacsi – Fimmco Speed Up – Speed Up S-10 – + 3.825
10- Yonny Hernandez – Blusens STX – BQR Moto2 – + 6.691
11- Jules Cluzel – Forward Racing – Suter MMX – + 8.123
12- Roberto Rolfo – Italtrans S.T.R. – Suter MMX – + 11.965
13- Dominique Aegerter – Technomag CIP – Suter MMX – + 12.190
14- Stefan Bradl – Viessmann Kiefer Racing – Suter MMX – + 12.295
15- Anthony West – MZ Racing Team – MZ RE Honda – + 12.545
16- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – Suter MMX – + 12.678
17- Ratthapark Wilairot – Thai Honda PTT Singha SAG – Bimota HB4 – + 13.548
18- Claudio Corti – Forward Racing – Suter MMX – + 15.642
19- Axel Pons – Tenerife 40 Pons – Kalex Moto2 – + 16.740
20- Raffaele De Rosa – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 19.368
21- Fonsi Nieto – Holiday Gym G22 – Moriwaki MD600 – + 20.956
22- Mike Di Meglio – Mapfre Aspar Team – RSV Motor DR600 – + 21.129
23- Vladimir Ivanov – Gresini Racing Moto2 – Moriwaki MD600 – + 31.224
24- Robertino Pietri – Italtrans S.T.R. – Suter MMX – + 31.275
25- Alex Debon – Aeroport de Castello Ajo – FTR Moto M210 – + 33.283
26- Lukas Pesek – Matteoni CP Racing – Moriwaki MD600 – + 34.090
27- Bernat Martinez – Maquinza SAG Team – Bimota HB4 – + 38.705
28- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – RSV Motor DR600 – + 39.384
29- Arne Tode – Racing Team Germany – Suter MMX – + 43.839
30- Amadeo Llados – Llados Racing Team – AJR Moto2 – + 46.896
31- Valentin Debise – WTR San Marino Team – ADV AT02 – + 47.080
32- Alex Baldolini -Caretta Technology Race Dept. – I.C.P. Caretta – + 47.216
33- Yannick Guerra – Holiday Gym G22 – Moriwaki MD600 – + 47.777
34- Mashel Al Naimi – Blusens STX – BQR Moto2 – + 56.595