Moto Kawasaki VN900 Custom, la rivale della 883

Kawasaki VN900 Custom: un vero gioiello
La Kawasaki VN900 Custom è una moto dedicata a veri e propri centauri alla Easy Rider, che non ha niente da invidiare (se non il mitico nome) alla Harley Davidson 883, di cui costituisce la principale rivale in un segmento di mercato in cui conta moltissimo il cuore più che la comodità, i consumi ridotti o le prestazioni. La moto custom della casa giapponese è equipaggiata con un motore dotato di due cilindri disposti a V con una cilindrata di 903 cc.

Tale propulsore, identico a quello della VN 900 Classic, è alimentato tramite iniezione elettronica e raffreddato a liquido; la potenza massima fornita è pari a 50 cv mentre la coppia massima è di 78 Nm a 3700 giri/min, il che consente una buona ripresa nel traffico cittadino. 
 
Per quanto riguarda la parte ciclistica, il telaio è un doppia culla in acciaio, particolarmente bello dal punto di vista estetico perché in netto contrasto con il nero opaco del motore e del serbatoio. Le sospensioni non presentano particolarità degne di nota, d’altronde chi acquista questo genere di moto non ricerca assetti o prestazioni particolari. 
 
L’impianto frenante presenta un disco anteriore da 300 mm e uno posteriore da 270 mm che , se usati insieme e ben controllati, garantiscono una frenata decisa. 
 
La dotazione di accessori originali è molto ricca e comprende le borse da sella, il portapacchi, il paragrezza modificato, lo schienale per il passeggero e altri optional in grado di soddisfare anche i riders più esigenti. 
 
Il prezzo della VN900 Custom è di 8.690 euro, contro i 9.300 euro della 883C Sporster Custom XL della Harley Davidson. Il rilancio dei giapponesi passa anche attraverso questo segmento del mercato, ancora dominato dalla Harley ma in cui anche i grandi costruttori nipponici vogliono ora giocare un ruolo di primo piano.