Moto da viaggio o superbike? Ducati stupisce tutti, il nuovo gioiello è unico

Ducati sorprende i suoi sostenitori lanciando un modello molto particolare. Tutti i dettagli sulle novità.

La concorrenza cresce ed è anche per questo che i costruttori di moto stanno mettendo il turbo alla fantasia, ampliando la loro offerta con veicoli a tratti sorprendenti. Per quanto riguarda Ducati la scelta è virata su una stradale dal forte carattere sportivo. Realizzata in serie numerata, la “belva” al centro del nostro articolo è stata appena rivisitata in occasione del suo 20esimo compleanno.

Ducati Multistrada SBK prezzo e caratteristiche
Ducati, che sogno il nuovo gioiello (ANSA) nextmoto.it

Prima di svelarvi di quale modello si tratta, anticipiamo un paio di caratteristiche: intanto è omologata Euro 5+, mentre il suo propulsore è in grado di spremere sull’asfalto 180 cv a 13.500 giri/minuto.

La Ducati si aggiorna, cosa vedremo nel 2024

Si chiama V4 RS, una denominazione che ci fa comprendere la volontà della Casa emiliana di creare una motocicletta che fosse il più vicina allo spirito sportivo che da sempre anima Borgo Panigale. Fornita di propulsore Desmosedici Stradale derivato dal Panigale V4 da 1.103 cc, si distingue per un’erogazione senza strappi anche ai bassi regimi, grazie all’utilizzo del filtro aria della V4 R e dello scarico con silenziatore Akrapovic.

Lo chassis monoscocca in alluminio vede alterata l’inclinazione del canotto di sterzo. I cerchi Marchesini dello stesso materiale sono stati alleggeriti di 2,7 kg.  Per conferire ulteriormente l’allure da gara, sono stati adottati gli ammortizzatori Ohlins Smart EC 2.0, capaci di garantire performance di un certo tipo, attraverso il sistema event based che si regola in autonomia sulla base dello stile del guidatore Chi invece non ha alcuna intenzione di correre e preferisce una guida più rilassata, può usufruire del Riding Mode Touring Sport.

Ducati V4 RS-20-10-2023-Nextmoto.it
La nuova Ducati V4 RS avrà un animo da SBK (Ducati) -Nextmoto.it

I freni sono invece gli stessi della Panigale V4, con dischi da 330 mm all’anteriore e pinze monoblocco Brembo Stylema. Dietro invece si scende ad un diametro di 265 mm, con pinza flottante sempre dell’azienda italiana.

Quanto titanio e quanto carbonio…

Per cercare di ridurre i volumi e i pesi sono stati adoperati titanio e fibra di carbonio e la batteria è stata rimpicciolita. L’estetica sportiva e la sua funzionalità in quest’ottica si fanno chiare con la decisione di alzare ed arretrare le pedane, in modo da consentire una maggior piega in curva Da notarsi la presenza di manopole morbide dal look racing,  l’adozione della frizione a secco STM-EVO SBK in alluminio con molle e rampe antisaltellamento e i condotti upwash che nelle giornate più fredde possono essere chiusi in modo da non far congelare chi sta conducendo.

Le dotazioni elettroniche partono da quattro differenti erogazioni della potenza, poi abbiamo il controllo di trazione, il freno motore e il cambio marcia rapido. Non manca neppure la tecnologia, con il cruscotto TFT e schermo da 5 pollici, così da poter avere sempre sott’occhio le mappe. Tra i plus citiamo la ventilazione del vano smartphone, utile per evitare il surriscaldamento.

Disponibile a partire dal prossimo gennaio in un unico allestimento, ovvero quello con colorazione bianco ghiaccio, consente di godere di una garanzia quadriennale senza limiti di chilometraggio e valida in tutti i concessionari presenti sul territorio.

Impostazioni privacy