Mini Scooter E Concept in azione

Mini Scooter E Concept rappresenta la soluzione a due ruote della Mini E, la sportiva completamente elettrica presentata da Mini nel 2009. Anche in questo caso l’obiettivo è sperimentare una mobilità urbana low emission senza per questo sacrificare i traguardi raggiunti dagli scooter moderni in fatto di design e funzionalità. Ad esempio, gli indicatori di direzione montati separatamente ricordano la vista frontale della Mini classica mentre i coperchi trasparenti leggermente bombati ricordano il modello storico della vettura.

Anche se riguarda un mezzo già conosciuto, il video che vi presentiamo è recentissimo e ritrae il Mini Scooter E Concept in azione. Piacevole alla vista, piccolo ma comodo per ospitare due persone, lo scooter è mosso da un elettromotore “annegato” nella ruota posteriore. Questo viene alimentato da una batteria agli ioni di litio ricaricabile attraverso un cavo di alimentazione collegabile a una normale presa di corrente. Lo studio presentato per la prima volta al pubblico di tutto il mondo al Mondial de l’Automobile 2010 tiene conto delle esigenze di mobilità di un target-group particolarmente sensibile alle tecnologie innovative e rinnovabili.
 
La tecnologia dello MINI Scooter E Concept è estrema anche nel blocco comandi nel quale lo smartphone assume la funzione di chiave, di display e di elemento centrale di informazioni. Non appena il guidatore inserisce il proprio telefono cellulare e lo accende, il veicolo è pronto per partire.
 
Questa configurazione del MINI Scooter E Concept offre delle possibilità completamente nuove d’integrazione delle funzioni d’infotainment, di comunicazione e di navigazione in un veicolo a due ruote. Durante la guida, lo smartphone può essere utilizzato, a seconda delle necessità, come sistema di navigazione, come music-player oppure come telefono. Un’interfaccia Bluetooth permette di collegarlo con un casco della MINI Collection dotato di microfono e altoparlante affinché il guidatore possa utilizzare la funzione telefonica o accedere alla propria collezione musicale anche in viaggio.