Marquez, Ducati ora già trema? Le paure che aleggiano a Borgo Panigale

L’uragano Marquez è pronto ad abbattersi, quel che potrebbe accadere non ha precedenti

Dopo una telenovela durata un anno siamo finalmente giunti alla conclusione con l’esito che un po’ tutti ci aspettavamo. Marc Marquez dopo anni ed anni di Honda e tanti titoli vinti è infatti pronto a lasciare il nido per tentare un ultimo assalto alla MotoGP, un cambiamento forse sofferto ma necessario per provare l’affondo finale in una carriera già gloriosa ma che potrebbe diventare stratosferica sulla sella di una Desmosedici.

Marquez ultime notizie Ducati
Marquez, occhio alla paura in casa Ducati (ANSA) nextmoto.it

Lo spagnolo ha mosso un passo importante e se lo ha fatto è solamente per arrivare a conquistare il suo 9 mondiale, quello che lo porterebbe sullo stesso gradino della leggenda di questo sport Valentino Rossi, sua nemesi di sempre. Ma non solo, correre con una Ducati 2023 sicuramente potrebbe significare anche molto di più, una gioia per il team Gresini oppure una disdetta per tutta la Ducati? I dubbi a Borgo Panigale si fanno avanti e lo scenario che si prospetta è davvero apocalittico.

Marc Marquez pronto a rompere gli equilibri, il suo arrivo in Ducati potrebbe significare la fine delle Joint Venture!

In questi ultimi due anni la Ducati è tornata a dominare e con il migliore di tutti fuori dai giochi, su una Honda molto indietro rispetto agli altri, l’egemonia della casa di borgo Panigale sembrava destinata a durare ancora a lungo.

Marquez ultime notizie Ducati
Ecco l’annuncio Marquez-Ducati, è finalmente ufficiale (ANSA) nextmoto.it

Tutto doveva dunque rimanere così, immutato nel tempo e nello spazio per il più possibile, questa per lo meno era la sensazione ma così non è stato. La possibilità di avere in squadra uno come Marquez non capita infatti tutti i giorni ed è proprio per questo che il Team Gresini non se l’è fatta scappare.

L’arrivo dello spagnolo nel 2024 a bordo della moto ufficiale dii quest’anno, infatti, non può che garantire spettacolo e gli altri team sembrano saperlo tutti molto bene. Al riguardo anche Pablo Nieto, team manager del Mooney VR46 ha speso qualche parola, confermando che “ tutti nel paddock sono spaventati da ciò che lo spagnolo sarà in grado di fare”.

Le paure, tuttavia, non sono solo queste, visto che il carisma e la voglia di vincere di Marquez sono conosciuti ed il rispetto tra scuderie che si è instaurato tra i ducatisti in queste stagioni probabilmente andrà a farsi benedire, con la lotta che si farà più serrata. Il 2024 si preannuncia già un mondiale di fuoco, in cui si potrebbero riaccendere vecchie tensioni ormai sparite perché, come suggerito proprio da Gigi Dall’Igna, “Mettere un gallo in questo pollaio non sarà facile“.

Non resta che vedere cosa succederà, quel che è certo è che lo spagnolo c’è la metterà tutta senza fare sconti a nessuno, avrà però comunque da vedersela contro una carovana di Ducati che non intenderanno lasciargli vita facile, un test per tutti, anche per Bagnaia, ma l’impressione è che capiremo davvero tra pochi mesi chi sia ancora il migliore in questo momento.

Impostazioni privacy