Marc Marquez, addio alla Honda: piovono conferme, ecco dove correrà

La carriera di Marc Marquez pare essere arrivata ad una svolta. Ecco dove potrebbe correre lo spagnolo il prossimo anno.

La MotoGP è ancora in ferie, ma tra circa due settimane si tornerà in pista a Silverstone, ed inizierà la seconda parte di stagione. L’attesa è molto elevata, soprattutto attorno all’uomo che è protagonista del mercato, ovvero Marc Marquez. In queste settimane, in chiave futura non ci sono stati ribaltoni clamorosi, ma qualche notizia è comunque emersa. La Honda si prepara ad una grave perdita, visto che Alex Rins è pronto per fare le valigie.

Marquez e l'addio alla Honda
Marquez nel box della Honda (ANSA) – Nextmoto.it

Il vincitore della tappa di Austin, in forze al team LCR, viene dato per certo in Yamaha in chiave 2024, uscendo dal contratto con la casa dell’Ala Dorata con un anno di anticipo. L’ex Suzuki, infatti, ha una clausola che gli permette di dire addio alla Honda senza penali in caso di chiamata da parte di un team ufficiale.

Marquez, invece, non ha molte alternative allo stato attuale delle cose, ma proprio in queste ultime ore, per lui è arrivata una notizia che può cambiare tutto. Di mezzo c’è una trattativa abbastanza clamorosa, che può sconvolgere tutti gli equilibri della MotoGP attuale. Ecco cosa sta per accadere in top class.

Marquez, ora la KTM è più di un’opzione

Una svolta clamorosa è emersa nelle ultime ore, e la MotoGP potrebbe accogliere un grande cambiamento nel 2024. Secondo quanto riportato da “Speedweek.com“, la KTM potrebbe stringere un accordo con il team LCR, ovvero l’unica squadra clienti della Honda, di proprietà di Lucio Cecchinello, con il quale farebbe correre Marc Marquez già nel 2024.

marquez ktm
Honda LCR con Rins in azione (ANSA) – Nextmoto.it

Non ci dimentichiamo che il sito web che ha riferito la notizia è di proprietà della Red Bull, che è anche il main sponsor sia della casa di Mattighofen che del nativo di Cervera. La KTM, per il 2024, deve trovare anche una sistemazione per il giovane talento Pedro Acosta, che correrà sicuramente in MotoGP, e l’ottenimento di un terzo team darebbe la possibilità al marchio austriaco di avere una coppia di piloti di primissimo livello.

Marquez ed Acosta andrebbero a correre insieme in questo team, mentre la Honda, resterebbe orfana dell’unica squadra satellite rimasta. Ciò significa che le due case nipponiche, visto che per la Yamaha la situazione è la stessa già da quest’anno, andrebbero a gareggiare con le solo moto ufficiali.

Una situazione così negativa non si era mai verificata per i colossi giapponesi, e l’avere meno moto in pista è anche un grande svantaggio per la raccolta dati e lo sviluppo tecnico. La KTM, invece, salirebbe a quota 6, un numero inferiore solamente alle 8 Ducati, ribadendo il dominio europeo sulla MotoGP odierna.

Le trattative sembrerebbero a buon punto, e tutto ciò permetterebbe a Marc di uscire, con un anno di anticipo, dal contratto che lo lega alla Honda. Per lo spagnolo si tratterebbe di una prima esperienza in un team satellite, con la speranza di arrivare poi in quello ufficiale già dal 2025. Gli scenari sono tutti aperti.

Impostazioni privacy