Lorenzo sceglie la Yamaha

Jorge Lorenzo in azione durante una gara di MotoGP
Jorge Lorenzo ha dichiarato di volere rimanere in Yamaha per la prossima stagione e anche oltre, nonostante le perplessità del suo compagno di team Valentino Rossi, secondo il quale la squadra non sarebbe in grado di sostenere alla stessa maniera i due piloti e finirebbe alla fine per privilegiare uno dei due nella corsa alla championship.

Lo scorso anno Rossi avrebbe fatto sapere al suo team guidato da Davide Brivio di essere pronto a rinnovare il suo contratto a patto che il pilota spagnolo cambiasse aria, giudicando insostenibile la loro convivenza. Infatti nel 2009 il destino di Lorenzo in Yamaha sembrava appeso ad un filo: ad un certo punto della stagione il giovane pilota era molto vicino alla Ducati, salvo poi rifiutare all’ultimo momento l’offerta economica e le garanzie tecniche offerte dalla casa di Borgo Panigale
 
Al contrario quest’anno Lorenzo non vede ragioni per non continuare la partnership con Yamaha e Rossi; lo spagnolo ammette di avere imparato molto dal pilota di Tavullia, ma non manca di sottolineare il fatto che avere un simile compagno di squadra non è affatto facile perché ha spesso dovuto vedere un altro rider che andava più forte di lui con la stessa moto. 
 
Inoltre la situazione all’interno del team ufficiale Yamaha pare nettamente migliorata: la gestione separata del box ha ridimensionato le polemiche tra i due centauri, anche se tutti sono coscienti che siamo solo all’inizio del motomondiale e che le cose potrebbero peggiorare visto che entrambi i piloti puntano al titolo della classe regina: Lorenzo per vincere finalmente un campionato MotoGP e Rossi per dimostrare ancora una volta di essere il più forte.