LML presenta la Star Corsa

LML Star Corsa
Il costruttore indiano LML ha preparato una versione per la pista della sua Star, veicolo a due ruote che vorrebbe diventare il più importante rivale della Vespa puntando tutto su prezzi più contenuti e su una qualità accettabile (e comunque in miglioramento) anche per i mercati più maturi, che finora hanno riservato una buona accoglienza a questa casa asiatica.

La nuova creatura prende il nome di Star Corsa ed è una novità assoluta, nel senso che non se ne era mai sentito parlare neppure nelle anticipazioni rilasciate dalla casa indiana prima di EICMA 2010
 
La nuova Star è dotata di un motore termico monocilindrico a quattro tempi realizzato dalla Polini (cilindrata di 165 cc, corsa x alesaggio pari a 57,8 x 60 mm) con distribuzione a due valvole e unico albero a camme in testa, carburatore Mikuni da 22 mm e raffreddamento ad aria forzata. 
 
Dal punto di vista ciclistico, il telaio è costituito da una struttura mista con scocca e tubi in acciaio, mentre le sospensioni sono pluriregolabili con rinforzi o irrigidimenti (il tutto per renderle adatta alla pista). L’impianto frenante presenta all’anteriore un disco flottante in acciaio inox da 200 mm avente profilo ondulato e al posteriore un tamburo da 150 mm di diametro. 
 
Il cambio manuale a quattro marce, l’avviamento sia elettrico che a pedale e le gomme semi slick con mescola soft all’anteriore e medium al posteriore completano la dotazione tecnica del veicolo a due ruote che potrebbe forse diventare il protagonista di un campionato monomarca organizzato proprio da LML e Polini. 
 
Novità interessante da molti punti di vista ma la Vespa del gruppo Piaggio, con la sua storia e i suoi fantastici modelli, è comunque tutta un’altra due ruote e dubito che LML potrà mai eguagliarla.