La moto va assicurata anche da ferma? Ecco la verità a riguardo…

Moto: scopri se devi assicurarla anche se non la guidi, ecco cosa dice la legge a riguardo, tutti gli aggiornamenti.

Quando abbiamo un veicolo è fondamentale assicurarlo, questo ci permette di essere sicuri e di non avere problemi in caso di incidenti o altro. L‘assicurazione infatti è fondamentale e se non la facciamo possiamo anche avere problemi con la legge. Se per quanto riguarda le macchine lo scenario sull’assicurazione è ben chiaro, per le moto e i monopattini invece non tutti hanno le idee chiare.

Scopri se la moto va assicurata da ferma
Moto parcheggiata (pexels)- nextmoto.it

Ciò deriva dal fatto che nel corso degli anni ci sono stati parecchi cambiamenti in merito. Secondo l’ultima direttiva UE 2021/2118, ci sarebbero delle novità notevoli a riguardo, anche se la confusione è molta è bene fare chiarezza e capire cosa ne pensa la Federazione Motociclistica Italiana.

Assicurazione della moto scopri se devi farla anche se non la usi

Secondo quanto stabilito dalla nuova direttiva approvata dal parlamento europeo, sarebbero pochi veicoli che non dovranno pagare l’assicurazione. Esistono infatti dei mezzi che sono esenti dal farlo, ciò è stato stabilito direttamente dall’UE. Ad essere esenti dal pagamento dell’assicurazione, sarebbero i mezzi impossibilitati a circolare non per volontà del proprietario ma perché danneggiati visibilmente.

Scopri la verità sull'assicurazione della moto
Moto parcheggiata (pexels)- nextmoto.it

Ciò riguarda tutti quei mezzi di trasporto privi di ruote, motori o di parti essenziali al loro funzionamento. Un altro caso in cui non è necessaria l’assicurazione, riguarda i mezzi che hanno una velocità inferiore ai 14 km/h. Si tratta ad esempio di alcuni trattori da giardino, dei monopattini, oltre che delle biciclette elettriche.

Per quanto riguarda invece i proprietari di un veicolo come un’auto o una moto in buone condizioni, e capaci di circolare, dovranno pagare l’assicurazione anche se il mezzo è fermo. Non importa che si trovi nel proprio garage o in un’area privata, la polizza dovrà essere regolarmente pagata. L’intento è quello di proteggere le vittime da incidenti stradali, non sarà dunque possibile sospendere la RC Auto anche se non venisse utilizzata. Il discorso chiaramente riguarda anche le moto.

La direttiva è stata approvata ma prima di essere ufficiale dovrà passare qualche tempo, sarà possibile infatti mettersi in regola fino al 23 dicembre, data in cui l’Italia e altri Stati membri dell’Unione Europea adotteranno ufficialmente le disposizioni sopracitate, e si conformino alla direttiva. Il consiglio è quello di mettersi in regola quanto prima, per evitare di avere problemi e non rischiare di dover pagare una sanzione.

Impostazioni privacy