KTM Enduro Elettrica da gara ZERO Emissioni – Produzione entro 2 anni

[galleria id=”267″]Il settore della propulsione grazie a fonti di energia diversa dai convenzionali derivati del petrolio è sempre più ribollente di novità e, allo stesso tempo, è sempre più alta l’asticella degli obiettivi da raggiungere e delle scommesse da vincere.
Mobilità ecosostenibile, ma non solo. KTM pensa adesso anche alle gare…

Davanti agli scettici e agli incalliti benzina-dipendenti, la KTM lancia un monito che risuona nel futuro dei prossimi due anni: la casa austriaca è pronta a scommettere sull’ elettricità come futuro dell’ off-road, mantenendo le stesse prestazioni.
Un’ idea che, nonostante trovi alcuni detrattori, continua ad essere il faro che guida gli ingegneri KTM i quali hanno creato un prototipo di motocicletta da enduro con motore completamente elettrico “ a zero emissioni” e ora intendono avviarne la produzione entro i prossimi 2 anni.
 
Sempre al passo del concetto di “Ready to Race”, la motocicletta “Zero Emissioni” da Enduro è una vera e propria moto adatta per le gare e le competizioni: le sue funzionalità e l’ ottimizzazione delle prestazioni sono al vaglio dei tecnici austriaci i quali potranno decidere di mettere in produzione la nuova moto elettrica già entro i prossimi 24 mesi. Un periodo relativamente breve in cui si spera che l’azienda austriaca divulghi qualche informazione in più rispetto a quelle rilasciate fino ad ora.
Sono stati, infatti, rivelati solo piccoli dettagli tecnici, che gettano però luce e accendono l’ interesse verso la nuova moto asburgica: 29.5lb/ft di coppia e batterie agli ioni di litio per un peso di circa 17 Kg (peso complessivo di motore e pacco-batterie che potrebbe essere ridotto con l’ eliminazione di frizione, serbatoio e altri elementi necessari nella combustione) e una durata stimata intorno ai 40 minuti in “condizioni di gara”, batteria che ha la possibilità di essere completamente ricaricata in un appena 60 minuti! In realtà, un confronto potrebbe essere fatto con la Quanta Strada, ma attendiamo qualche specifica tecnica in più prima di esprimere un giudizio.
 
KTM elettrica
 
Nella discussione sul “pensiero KTM” che sta dietro questo nuovo prototipo, si introduce Harald Plöckinger, membro del Board KTM, che a proposito della riduzione di rumore e di emissioni dichiara: “Siamo in grado di portare l’ Enduro di nuovo nei centri densamente sviluppati e nelle città“.
Infatti il maggior vantaggio di energia elettrica porta a sporco bikes non è il numero di gufi notato che verrà salvato (comparativamente automobili, case e l’industria esponenziale inquinare più di tutti i motocicli messi insieme), ma piuttosto l’accesso che la fonte di energia sarà in grado di concessione e la conservazione.
 
Visto il vantaggio competitivo della moto KTM “Zero Emissioni” che va incontro alla politica ambientale austriaca, Il Ministero per il Traffico, l’ Innovazione e la Tecnologia austriaco ha deciso di entrare nel progetto finanziandone una parte.

Gestione cookie