Guai per la Peugeot? Sarà costretta a risarcire il Gruppo Piaggio

Brutta notizia per la Peugeot, che come ben noto, si occupa anche di due ruote. Ecco perché deve risarcire Piaggio.

Un bel guaio ha colpito la Peugeot Motorcycles SAS, vale a dire la divisione della casa del Leone che si occupa di scooter e due ruote. Infatti, il brand francese aveva presentato un ricorso, che è stato respinto, contro la sentenza della Corte d’Appello di Milano, risalente al 16 di gennaio del 2023. Detta così, per chi non conosce la vicenda, potrebbe sembrare una notizia insignificante, ma che in realtà nasconde diversi aspetti importanti.

Piaggio Peugeot risarcimento
Piaggio Peugeot che notizia – Nextmoto.it

Infatti, pare che la Peugeot abbia violato un brevetto europeo di Piaggio, con il proprio modello Metropolis. Sul sito web “InMoto.it“, è stato spiegato nel dettaglio ciò che è accaduto, all’interno di una vicenda dalle mille sfaccettature, ed abbiamo l’impressione che il brand d’oltralpe, nonostante il ricorso respinto, non si darà per vinto.

Peugeot, il perché del risarcimento a Piaggio

Per entrare nei dettagli, il brevetto Piaggio che è stato, a quanto pare, copiato dalla Peugeot riguarda il controllo del sistema che consente ad un veicolo a tre ruote di inclinarsi di lato, come se fosse una moto tradizionale. Inoltre, anche il sistema antirollio sarebbe stato oggetto di contesa, ed il tutto riguarda il Piaggio MP3 300, sul quale sono scoppiati fiumi di polemiche.

Piaggio scoppia il caos
Piaggio in mostra (Piaggio) – Nextmoto.it

Dunque, la Peugeot, vista la decisione presa dalla Corte di Cassazione, sarà costretta ad interrompere tutte le attività di importazione ed esportazione, così come di vendita e di pubblicità del suo modello Metropolis, almeno in Italia. A questo, inoltre, si aggiunge anche un maxi risarcimento, che la casa del Leone sarà costretta a sborsare.

Secondo quanto emerso, la Peugeot dovrà risarcire la Piaggio di un milione di euro, sia per i danni subiti che per la violazione del brevetto. Dunque, un brutto colpo per la casa francese, e per il momento, le acque sembrano ancora poco agitate, ma abbiamo idea che la casa transalpina abbia tutte le intenzioni di rispondere sul campo.

Impostazioni privacy