Dakar 2012: Despres si candida per la vittoria, Martinez Boero perde la vita

La Dakar 2012 oggi si ferma per il consueto giorno di riposo che fa da spartiacque tra la prima settimana di gara e le rimanenti speciali che porteranno i riders all’ambito traguardo di Lima. Per ora la corsa è stata molto dura e ha causato la morte del pilota argentino Jorge Martinez Boero, caduto durante le prime fasi della prima tappa della corsa sudamericana, ed altri incidenti fortunatamente non fatali (se si esclude la morte di due spettatori che seguivano la competizione a bordo di un ultraleggero che è precipitato).

Per chi ne vuole sapere di più ecco un breve riassunto di quello che è accaduto tappa per tappa. 
 
I tappa: Mar Del Plata – Santa Rosa de la Pampa
 
La prima speciale dell’edizione 2012 della Dakar ha visto il trionfo di Francisco Chaleco Lopez, capace di batterie Marc Coma e compagnia nonostante le precarie condizioni fisiche che aveva denunciato prima della partenza; alle spalle del cileno in forza al team Aprilia Giofil, si sono piazzati il campione uscente Coma e l’argentino Javier Pizzolito, sorpresa di giornata. La vittoria di Lopez è stata però oscurata dalla tragedia occorsa a Martinez Boero, che, in seguito alle gravi lesioni riportate in seguito ad una brutta caduta, ha perso la vita. 
 
II tappa: Santa Rosa de la Pampa – San Rafael
 
Il secondo giorno di corsa ha visto rinnovarsi il duello tra lo spagnolo Coma e il francese Cyril Despres: l’iberico alla fine ha avuto la meglio grazie ad un ritmo infernale che non ha lasciato scampo al transalpino, alla Husqvarna di Bort Barreda e allo stesso Lopez, in calo dopo l’exploit del giorno precedente. 
 
III tappa: San Rafael – San Juan
 
Cyril Despres è stato l’unico dominatore di una terza frazione che ha visto Marc Coma giungere al traguardo al settimo posto con un ritardo di 13 minuti dal suo rivale numero uno; buone invece le prove della Sherco di Frans Verhoeven e della Husqvarna di Paulo Gonçalves in una tappa che è potrebbe rivelarsi decisiva per le sorti finali della Dakar 2012
 
IV tappa: San Juan – Chilecito
Deluso per l’andamento della precedente speciale, Marc Coma ha regalato un numero di alta scuola rallystica che lo ha portato a conquistare il suo secondo successo di tappa: l’unico a resistergli è stato Despres, secondo, mentre la terza piazza è andata ad un Verhoeven continuo e veloce come non mai in passato, anche se forse i due ufficiali KTM non sono ancora alla sua portata. 
 
V tappa: Chilecito – Fiambala
 
Le prime dune hanno visto il bis di Despres che si lascia alle spalle Coma e Bort (Husqvarna), altro rider che si sta davvero impegnando a fondo per recitare una parte da protagonista in un rally la cui vittoria finale sembra però sempre più una questione privata tra i due piloti ufficiali della KTM, casa che finora sta nettamente dominando. 
 
VI tappa: Fiambala – Copiapo
Cyril Despres in azione alla Dakar 2012Le pessime condizioni climatiche hanno convinto gli organizzatori ad annullare una tappa che avrebbe portato i piloti ad affrontare anche la Cordigliera delle Ande: un peccato per lo spettacolo (motoristico e naturale), ma la sicurezza non può certo piegarsi alle esigenze dello show, specie in una corsa dura ed estenuante come la Dakar. 
 
VII tappa: Copiapo – Copiapo
 
Sull’anello di Copiaco, in una delle tappe più impegnative dell’edizione 2012 della Dakar, la dea bendata ha deciso di baciare ancora Marc Coma, capace di recuperare ancora qualcosa sul leader della generale Despres, secondo alla fine della frazione; terzo posto infine per il sempre più consistente Paulo Gonçalves (Husqvarna). Da segnalare che, alla fine della tappa, Lopez ha annunciato il ritiro a causa di una distorsione di secondo grado al ginocchio destro riportata in seguito ad una caduta. 
 
Oggi i piloti potranno godere finalmente di un meritato giorno di riposo per ritemprarsi dopo le fatiche della prima settimana di gara e prepararsi per ripartire lunedì 9 gennaio con la frazione che li poterà da Copiapo – Antofagasta.