Ben Spies soddisfatto dei test a Valencia

A Valencia Ben Spies ha stupito tutti prima in gara ottenendo il settimo posto finale con una bella rimonta, ma anche nelle prove conseguenti al Gran Premio.

All’esordio con la Yamaha del team Monster Tech 3 l’americano è riuscito nel suo secondo giorno di prove a ottenere addirittura il quarto tempo, niente male per un debuttante. 
 

Più esaltante per lui sarà il fatto che si è visto battere da Valentino Rossi, terzo, per solo 4 decimi di secondo, a dimostrazione che Spies è un grande talento ed il prossimo anno potrà far bene. 
 

Spies è così il migliore dei debuttanti, anche del campione della 250 Hiroshi Aoyama e Marco Simoncelli, che sono naufragati nelle retrovie. 
 

“Texas Terror” ha ammesso di esser particolarmente felice dei risultati di questo test, dove ha cercato di approfondire la conoscenza di una moto diversa rispetto alla R1 Superbike. 
 

In più Spies ha lavorato con il team Tech 3 per la prima volta, visto che durante il Gran Premio è stato seguito direttamente dalla Yamaha. 
 

Sicuramente riuscire a ottenere dei tempi sull’1’33” sono promettenti per Spies, che adesso ha diverse settimane di sosta prima di tornare in pista per i test di Sepang, un tracciato che non conosce.