Andrea Iannone, finalmente il grande giorno è arrivato: l’ha desiderato tantissimo

La lunga assenza di Andrea Iannone dal mondo delle corse è finalmente terminata, ed ora è tornato in pista per la nuova avventura.

Il 17 di dicembre del 2019, la carriera di Andrea Iannone subiva uno stop importante per via dell’utilizzo di alcune sostanze non consentite, che lo portarono a dover salutare il mondo della MotoGP del quale era protagonista da anni. Il nativo di Vasto, che aveva ottenuto anche alcune vittorie con la Ducati, fu condannato ad una sorta di addio alle due ruote, dal momento che la squalifica affibiatagli lo ha costretto a star fermo sino a quest’anno.

Iannone torna in pista
Iannone ai box (ANSA) – Nextmoto.it

Tuttavia, Iannone è pronto per tornare in azione e lo farà nel 2024 in Superbike, vale a dire il secondo campionato più importante per ciò che riguarda le due ruote. Le sirene della MotoGP sono chiaramente quelle che maggiormente attraggono i piloti, ma ritrovare un posto tra le derivate di serie, a 34 anni, è comunque una gran bella occasione per dimostrare ciò che vale.

Iannone, prima uscita in Superbike sulla Ducati

La stagione di Superbike targata 2023 si è conclusa lo scorso week-end, con Alvaro Bautista che si è confermato campione del mondo, vincendo entrambe le gare su una Ducati, al solito, perfetta. La sfida finale con la Yamaha di Toprak Razgatlioglu è stata fantastica, ed è un peccato sapere che il turco, nel 2024, sarà in sella ad una BMW, che di certo non ha lo stesso passo della moto giapponese. Tra coloro che potranno dire la loro, anche se forse non per il titolo mondiale, ci sarà anche il rientrante Andrea Iannone, che è tornato ufficialmente in pista in queste ore.

Andrea Iannone torna in azione
Andrea Iannone festeggia sul podio (ANSA) – Nextmoto.it

Il rider abruzzese ha concluso la prima giornata di test con l’11esimo tempo sulla Ducati del Team Go Eleven, a ben due secondi dal battistrada Remy Garnder. Va detto che i test di Jerez de la Frontera hanno messo in mostra una classifica poco indicativa, ma dai commenti fatti, Iannone è apparso molto soddisfatto, pur sapendo che ci sarà molto da lavorare. Di sicuro, la Panigale V4 R è il mezzo migliore con il quale si potesse tornare a gareggiare, ed ora inizierà un lungo periodo di adattamento.

Andrea è tornato in pista con un casco celebrativo, con su scritto “I’m back“, per festeggiare il ritorno ufficiale all’attività. A fine giornata, ha parlato alla stampa, affermando: “Per me è stato fantastico tornare, e per il momento non sto di certo guardando i tempi. Ho ripreso a guidare una Ducati, il mito che ho amato sempre più di tutti e mi auguro sia un bel capitolo. La moto va molto forte, anche se abbiamo fatto pochi giri per via della pioggia. Ora è fondamentale essere qui e poter guidare, non ho mai avuto un feeling del genere“.

Di certo, Iannone è apparso più felice di essere tornato in pista, proprio su quella Ducati che in MotoGP lo ha portato anche a vincere delle gare. A questo punto, dovremo attendere i prossimi riscontri che arriveranno in futuro, con la certezza che il nativo di Vasto non è arrivato in Superbike per fare la comparsa.

Impostazioni privacy