TTXGP approda in Italia

Un racer del circuito TTXGP
EGrandPrix, la società che organizza il TTXGP, campionato mondiale riservato alle moto elettriche, ha reso noto il calendario delle gare italiane, che prevedono ben quattro round: il primo e il quarto round si terranno il 29 agosto e il 26 settembre sul circuito del Mugello, mentre il secondo e il terzo sono in programma rispettivamente il 5 settembre sulla pista di Franciacorta e il 12 settembre a Vallelunga. Si prevede la partecipazioni di otto squadre, che saranno invitate a prendere parte alla gara finale del mondiale prevista per il 24 ottobre presso la pista spagnola di Albacete.

Paolo Sesti, presidente della FMI, si è detto entusiasta dell’iniziativa, sottolineando che lo sbarco di TTXGP in Italia segna il debutto di una nuova generazione di gare motociclistiche in grado di garantire uno sport a zero emissioni e garantendo il massimo appoggio federale a questo evento, che sarà trasmesso da network come Sportitalia, Nuvolari e MotoTv
 
Non sto seguendo in maniera continuativa questo campionato, ma da quanto ho capito si tratta di un’esperienza completamente nuova rispetto alla MotoGp o alla Superbike, non solo perchè a gareggiare sono moto elettriche (con il rumore dei motori praticamente inesistente), ma anche per l’assenza dei regolamenti spesso ingarbugliati ed assurdi del motomondiale: aspetti come il peso della moto sono lasciati alla scelta dei team (entro un campo molto ampio compreso tra 100 Kg e 300Kg) e per ora non ci sono classi. In futuro, se queste gare prenderanno piede, è molto probabile che verranno introdotte regole più severe e anche una divisione in classi, ma per adesso si preferisce lasciare la massima libertà per non compromettere lo sviluppo dei mezzi. Non ci resta che attendere la gara del Mugello per vedere come i bolidi elettrici interpreteranno il magnifico circuito toscano.