Triumph North America pronta per il 2011

Triumph Speed Triple in versione 2011
Triumph North America, la società che si occupa di curare gli interessi del marchio inglese negli USA e in Canada, sta preparando le proprie strategie per il 2011, anno che dovrebbe segnare una svolta nelle attività del gruppo nel Nuovo Continente, mercato sempre interessante nonostante la crisi.

In particolare, nello scorso fine settimana la casa ha fatto ritorno al Progressive International Motorcycle Show di Long Beach (evento da cui mancava da alcuni anni) con i nuovi modelli della sua line up 2011, tra i quali Tiger 800, Tiger 800 XC, Speed Triple e soprattutto con la nuova supersportiva di media cilindrata, l’ottima Triumph Daytona 675R
 
Inoltre il costruttore ha annunciato che il nuovo CEO della consociata statunitense sarà Greg Heichelbech, nome certo non nuovo per l’industria motociclistica visto che ha ricoperto numerosi incarichi all’interno di Harley Davidson e di Buell, prima della chiusura di quest’ultima, decisa dalla casa di Milwaukee stessa. 
 
Il primo obiettivo della nuova avventura di Heichelbech sarà molto probabilmente quello di accrescere l’esposizione complessiva della casa inglese in Nord America ampliandone la rete di vendita e ovviamente incrementandone le vendite, obiettivo sempre primario per un costruttore ma ultimamente difficile da raggiungere, anche in un mercato promettente come quello indiano, in cui il governo, come in molti altri casi di paesi europei e non solo, ha dovuto concedere incentivi per i veicoli elettrici
 
A dire il vero le previsioni per il 2011 non sono niente affatto ottimistiche ma l’attesa di una ripresa è talmente tanta che anche Triumph, come molti altri costruttori, pensa davvero di cominciare a risollevarsi.