Superstock 1000: Badovini campione del mondo a Silverstone

Ayrton Badovini Bmw Superstock 1000
Ayrton Badovini ha conseguito quest’oggi il titolo di campione del mondo della superstock 1000 in quel di Silverstone. Questo successo è maturato a seguito dell’ennesima vittoria del nostro connazionale, che sul circuito britannico ha ottenuto il settimo trionfo in altrettanti gp. Un dominio palese dunque, che gli ha fruttato anzitempo l’alloro iridato. Certo è che la gara odierna non è stata una passeggiata per il nostro connazionale. Badovini infatti è riuscito a conquistare la testa della corsa a poche tornate dal termine, ai danni di un agguerritissimo Maxime Berger.

Il francese del team Ten Kate Junior ha condotto una gara davvero ineccepibile. Scattato in prima posizione sin dalla partenza, il giovane pilota transalpino si è dimostrato per lunghi tratti assolutamente determinato a vincere. Non a caso nei primi giri è riuscito a staccare Badovini, Antonelli, Magnoni, Zanetti e Baz a suon di giri record.
 
A metà gara però la solfa è cambiata. Badovini infatti ha inanellato una serie di tornate veloci che gli hanno permesso di infilare i vari contendenti tra cui lo stesso Berger, che in ultima analisi si è dovuto accontentare del secondo posto. Notevole inoltre l’ottimo terzo posto di Andrea Antonelli, che ha ottenuto il secondo podio in altrettanti gp.
 
Da segnalare anche il buon quarto posto di Lorenzo Zanetti, sempre più a suo agio nel superstock 1000, e gli ottimi piazzamenti di Michele Bagnoni, Loris Baz e Davide Giugliano, giunti rispettivamente quarto, quinto e sesto. Nono invece Danilo Petrucci, che in sella alla verdona facente capo al team Pedercini, ha concluso in chiaroscuro un gp che avrebbe potuto regalargli (alla luce dell’ottimo inizio di gara) qualche soddisfazione in più.